Un altro colpo alla Q8 sulla Teramo-mare: divelte le colonnine self. La banda in azione davanti a una decina di camionisti FOTO VIDEO

Distrutta l'area di rifornimento di Terrabianca. Secondo furto in due anni, dopo la rapina al bar dello scorso 20 novembre
04 dicembre 2017

TERAMO - Hanno chiuso l'ingresso dell'area di servizio con una rotoballa di fieno e alcune corde e incuranti di almeno una decina di camionisti in sosta con i loro mezzi hanno colpito in poco meno di una decina di minuti, al distributore Q8 di Terrabianca sulla Teramo-mare, usando la solita tecnica: con una ruspa agricola hanno abbattuto due colonnine sel service e una volta scoperta 'l'anima' di queste, hanno estratto le casseforti con il denaro e si sono dileguati. Il furto verso è stato messo a segno tra l'una e mezza e le due di questa notte.Nell'area di servizio la banda ha lasciato la consueta scena di distruzione, con le armature delle colonnine piegate e ridotte a un ammasso di rottami, le piazzole di cemento e mattonelle in cento pezzi, una cancellata delle recinzione verso l'esterno divelta e con le catene spezzate. E' da qui che i malviventi sono entrati, sul lato di campagna che confina con il centro ippico nella piana di Fiumicino, di fronte al Centro commerciale Gran Sasso. Un solo dettaglio differisce dagli altri colpi: stavolta la ruspa o il trattore agricolo utilizzato non è stato abbandonato ma forse è servito per trasportare con la pala le casseforti e trovare un posto più sicuro e comodo per caricarle su un furgone o un camion. Il mezzo non è stato ritrovato. Sul posto sono intervenuti carabinieri e polizia di Stato: agenti e militari hanno ascoltato anche i camionisti che dormivano dentro i loro autoarticolati e qualche elemento, anche se non decisivo, è stato raccolto: la loro presenza conferma come la banda sia determinata e agisca con la piena indifferenza rispetto a ciò che li circonda, dritta verso l'obiettivo. Questa area di servizio poi sembra essere obiettivo preferito. Analogsa distruzione era stata seminata quasi due anni fa, il 19 gennaio 2016 (anche in quel caso le colonnine furono distrutte) e di recente, il 20 novembre, la commessa del bar era stata rapinata di 30mila euro e rinchiusa nel bagno. Senza dimenticare l'altro distributore della Q8 distrutto il 21 agosto, quello sulla viabilità esterna alla superstrada, tra il centro commerciale e la facoltà di veterinaria di Piano d'Accio.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter
Commenti

« Lascia il tuo commento »

I tuoi commenti sono i benvenuti se seguirai le semplici indicazioni riportate qui sotto.
  • I commenti devono riguardare solo informazioni presenti nelle notizie
  • Non inserire commenti per conto di terzi, per sentito dire o altro: i commenti devono essere frutto della tua personale esperienza
  • Non usare parole e termini offensivi, anche se hai un giudizio negativo in merito all'argomento trattato
  • Non utilizzare questo spazio per fare pubblicità, di qualunque tipo
  • Segui le indicazioni di base della netiquette, come ad es. non scrivere tutto in caratteri maiuscoli
I commenti inseriti devono corrispondere a verità ed essere espressi in modo dettagliato e comprensibile.
Per ogni commento il sistema provvederà a salvare il tuo indirizzo IP e l'ora in cui è stato inserito il commento ai fini di perseguire legalmente tutti quei commenti che non rispetteranno le regole sopra elencate.
Ricorda che ci riserviamo di eliminare senza alcun preavviso tutti i commenti da noi ritenuti offensivi o non rispettosi delle precedenti indicazioni.
Emmelle.it non è responsabile dei commenti scritti dagli utenti.
Grazie per la collaborazione.
La Redazione di emmelle.it
Dichiaro che il commento da me inserito corrisponde a verità,
e rispetta tutte le indicazioni riportate nella guida di compilazione.
Dichiaro inoltre di aver letto l'informativa sulla privacy e di liberare
Emmelle TV Srls Unipersonale da qualsivoglia responsabilità
relativamente al contenuto del commento da me inserito.

 
Attiva la notifica per essere aggiornato via email sui nuovi commenti all'articolo
Ultimi commenti
Loading...