Un polo universitario al carcere di Teramo

Corsi di laurea per i detenuti grazie all'intesa tra l'UniTe e l'amministrazione penitenziaria per l'Abruzzo e il Molise
16 luglio 2014

TERAMO - Protocollo d'intesa tra l'Università degli Studi di Teramo e il Provveditorato dell'Amministrazione Penitenziaria per l'Abruzzo e Molise che prevede l'istituzione di un Polo universitario nella Casa Circondariale di Teramo per permettere ai detenuti di avviare o proseguire studi di livello universitario e un progetto di formazione dei dipendenti dell'Amministrazione Penitenziaria attraverso corsi specifici per il conseguimento della laurea in Servizi Giuridici. Il protocollo d'intesa sarà presentato, lunedì 21 luglio, alle 11, nella Sala delle lauree della facoltà di Scienze della Comunicazione dal rettore Luciano D'Amico - che illustrerà anche ulteriori iniziative dell'Ateneo a favore dell'impiego lavorativo dei detenuti - dal preside della facoltà di Giurisprudenza Floriana Cursi, dal provveditore regionale dell'Amministrazione Penitenziaria per l'Abruzzo e Molise, Bruna Brunetti e dal dirigente dell'Ufficio Detenuti e Trattamento del Provveditorato Regionale dell'Amministrazione Penitenziaria, Fiammetta Trisi.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter