Verna soddisfatto della nomina di Fagnano: 天a via il migliore. Speriamo che l'ospedale si faccia"

Il consigliere comunale plaude all'incarico di direttore del Dipartimento regionale per la Salute
13 agosto 2019

TERAMO - La nomina del Direttore generale della Asl teramana, Roberto Fagnano, a direttore del Dipartimento Regionale per la Salute e il Welfare, decisa dalla giunta regionale nella riunione di lunedì, viene salutata con soddisfazione dal consigliere indipendente di maggioranza al Comune di Teramo, Maurizio Verna. "Un manager che ha dimostrato con i fatti e con i numeri, ma soprattutto con l’ascolto, di essere uno dei migliori Dg arrivati in circonvallazione Ragusa - lo ritiene il consigliere teramano -. Per quello che ha fatto lo voglio ringraziare. Come lo voglio ringraziare soprattutto per l’avvio dell’iter per la realizzazione dell’ospedale unico provinciale a Piano D’Accio, con l’obiettivo dichiarato di aumentare la qualità sanitaria in tutta la provincia, dopo la proposta di due anni fa dell’allora gruppo consiliare del Pd, seguita da una discussione in consiglio comunale e di seguito ribadita da atti aziendali della stessa Asl". Verna spera che questo iter adesso “non subisca rallentamenti o intoppi, perché non bisogna perdere tempo su un argomento così importante per la qualità della vita del nostro territorio". Il voler proseguire sul percorso della realizzazione del nuovo ospedale, ribadito dallo stesso Fagnano ieri mattina a La Città, trova dissensi circa il ruolo che in questa discussione urbanistica e di investimento debba svolgere il Comune di Teramo. E' di Cittadinanzattiva Abruzzo Onlus, il parere, espresso dal suo segretario regionale Aldo Cerulli, che l'amministrazione comunale teramana "assumi il ruolo di capofila, affinché si eliminino le incertezze e le attese più o meno 'strategiche', che si cominci a lavorare concretamente alle diverse ipotesi, dando innanzi tutto la parola agli studi di un tavolo tecnico plurale che coinvolga anche gli Ordini professionali"

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter