Vicenda Segre, il Pd di Teramo proporrà la cittadinanza onoraria alla senatrice

L'iniziativa illustrata dal segretario comunale Dem Massimo Speca: "Va difesa la tradizione di Resistenza di questa città"
08 novembre 2019

TERAMO - Una mozione per il conferimento della cittadinanza onoraria alla senatrice a vita Liliana Segre sarà presentata nel prossimo consiglio comunale dal gruppo consiliare del Partito democratico di Teramo. Lo ha annunciato stamani il segretario comunale Dem e consigliere di maggioranza, Massimo Speca, che ha voluto sottolineare come "sia necessario in questo momento inviare un segnale da Teramo, città che ha pagato un pesante tributo di sangue per liberare la comunità dall'occupazione nazifascista".
A Liliana Segre, 89enne scampata all'olocausto ad Auschwitz, senatrice a vita, è stata di recente minacciata via web e fatta bersaglio di uno striscione di Forza Nuova esposto in pubblico a Milano, è stata assegnata la scorta di due carabinieri. Il provvedimento segue le polemiche legate all' istituzione della commissione 'Segre', la commissione straordinaria che si occuperà del contrasto all'intolleranza, al razzismo, all'antisemitismo e all'istigazione all'odio e alla violenza che ha ottenuto il via libera in Senato.
"Deve essere significativo, oltre il valore politico - ha aggiunto il segretario comunale del Pd Speca - che accada a Teramo che già ha segnali visibili di questo impegno di Resistenza, come la pietra d'inciampo installata per onorare Alberto Pepe che ha pagato con la vita la sua resistenza in un campo di concentramento: la cittadinanza onoraria a Liliala Segre vuole essere un segnale forte per rivendicare la nostra storia, ricordarci chi siamo e ricordarci appunto la nostra umanità".

Voto medio (1 voti; 5.00)
Vota:
counter