Ztl e varchi, pronte le nuove regole: domani l'esame di giunta

Franchigia per i furbetti fino al 1° marzo, poi multe. Le disposizioni per carico e scarico e disabili
07 gennaio 2015

TERAMO - Il nuovo regolamento della Zona a traffico limitato del cento storico cittadino arriva domani in giunta per l'approvazione dei contenuti e il conseguente varo dell’utilizzo dei nuovi varchi custoditi dalle telecamere. Le nuove regola sono importanti per avviare la fase del rilascio dei nuovi pass autorizzativi all’ingresso in centro storico. C’è da fare in fretta perchè dal1° marzo non ci sarà più franchigia per i trasgressori dell’area a transito riservato: le riprese delle telecamere installate qualche mese fa saranno davvero attive e permetteranno al Comune di perseguire i furbetti. I vecchi pass di accesso saranno validi fino a quella data, rinnovati automaticamente e senza il versamento dei 10 euro per il rinnovo: le nuove richieste vanno presentate entro il 28 febbraio. Sarà poi il Comune a stabilire le priorità e i rilasci, distinti tra quelli ai residenti, ai dimoranti e a coloro che hanno un posto auto in centro pur non avendoci una dimora. Sarà anche ridotto l’orario consentito per il carico e scarico delle merci, con la limitazione dalle 10.30 in poi, anche se resterà un concetto di flessibilità ma soltanto per quelle particolari esigenze verificabili di volta in volta per trasportatori, portavalori e manutentori. Novità in vista anche per i disabili: potranno inserire nella lista dei mezzi autorizzati tre autovetture e per chi avesse necessità di raggiungere la farmacia di turno in centro storico sarà lo stesso farmacista a segnalare la targa dell’auto da autorizzare sul sito del Comune. Saranno cinque le telecamere attive ai rispettivi varchi di via Oberdan, corso Cerulli, piazza Sant’Anna, via Irelli e via San Berardo all’angolo con via Veneto. Sempre in tema di viabilità interna, da questa mattina come anticipato, è tornata la doppia corsia nel tratto tra piazza Garibaldi e ponte San Gabriele ed è scomparsa la “rotondina”: è la fase due del progetto, quello nato sul campo dopo la sperimentazione di due giorni che ha consigliato di rivedere la modifica. L’attuale è la forma definitiva che assumerà il tratto stradale ma con una porzione di deflusso più ampia dopo l’intervento che sarà effettuato sul parcheggio a pettine laterale verso circonvallazione Ragusa.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter