Rolli, riesce la mediazione in Provincia: sospeso lo sciopero

Il piano industriale sarà discusso coi sindacati. Soddisfatto Di Sabatino per il risultato della mediazione
03 novembre 2014

TERAMO - I lavoratori della Rolli Alimentare di Roseto sospendono lo sciopero che dura da una settimana: in serata nella riunione convocata in Provincia, con la mediazione del presidente della Provincia, Renzo Di Sabatino, è stato trovato l'accordo tra azienda e sindacati, secondo il quale la Rolli sospende le decisioni adottate, tra cui le esternalizzazioni, e si impegna ad approfondire il piano industriale con le organizzazioni dei lavoratori. All'incontro erano presenti, tra gli altri, Maurizio Olivieri e Antonio Giovati, amministratore delegato e rappresentante legale della Rolli, con il direttore di Confindustria Teramo, Nicola Di Giovannantonio, e una folta rappresentanza di sindacalisti, dai componenti della Rsu al segretario nazionale Uila-Uil, Pietro Pellegrini, il funzionario nazionale Flai-Cgil, Ettore Ronconi, il segretario nazionale Fai-Cisl Franco Pescara, il direttore generale Confagricoltura, Luigi Mastrobuono e il presidente di Confagricoltura Abruzzo, Concezio Gasbarro. Perseguire il mantenimento della competitività sui mercati della Rolli e salvaguardare i livelli occupazionali, retributivi e la tutela dei lavoratori sono stati i capisaldi attorno ai quali le parti hanno trovato l'intesa. La ripresa del lavoro, decisa dai sindacati che hanno preso atto dell'apertura dell'azienda, consentirà la ripresa anche della normale rotazione nelle assunzioni di personale stagionale. Azienda e sindacati si sono dati appuntamento a un tavolo di lavoro fissato al prossimo 17 novembre alle 11 nella sede di Confindustria. «La mediazione istituzionale è servita a riaprire il dialogo e a riavvicinare le parti – afferma il presidente Di Sabatino che ha gestito il tavolo di trattativa –. Un risultato non scontato che ora va capitalizzato in considerazione degli obiettivi comuni: mantenere vivo e vitale il polo produttivo di Roseto che rappresenta un pezzo di qualità nella filiera agroalimentare italiana e garantire le migliori condizioni possibili ai lavoratori».

Voto medio (1 voti; 3.00)
Vota:
counter