Anche il Partito Comunista alle elezioni Politiche del 4 marzo. Ecco i candidati teramani

Raccolte le firme e depositate le liste: «Il nostro è un programma di lotta per il lavoro e la casa»
31 gennaio 2018

TERAMO - Anche il Partito comunista sarà presente alle prossime elezioni politiche del 4 marzo. E’ infatti terminato con successo il deposito delle liste prima del quale il Pc ha raccolto, da solo, oltre 1.000 firme di lavoratori, disoccupati, studenti e pensionati in tutto l’Abruzzo e di queste quasi 400 nella sola Provincia di Teramo, con una prevalente ed ottima partecipazione a Teramo Città. L'annuncio è dei coordinatori locali, Mirko De Berardinis e Mario Ferzetti. «Un lavoro enorme reso possibile grazie all’impegno straordinario dei suoi dirigenti e militanti, impegnati dalla mattina alla sera, sfidando ogni avversità nei tanti banchetti organizzati in piazza e in sole due settimane di tempo - scrivono i referenti del Partito -, consentendo così il ritorno dello storico simbolo della Falce e Martello su bandiera rossa e dei Comunisti sulle schede elettorali. 

Il Partito Comunista è riuscito a presentarsi, contando solo sulle proprie forze, nell’80% del territorio nazionale, ovvero in ben 16 regioni su 20 (eccetto Valle d’Aosta, Trentino Alto Adige, Veneto, Friuli Venezia Giulia). Il programma del Partito Comunista è anche «un programma di lotta, di trasformazione della società.  In primo piano quella per il lavoro e per la casa, l’opposizione alle politiche imperialistiche, la difesa dell’istruzione e della sanità pubblica, contro ogni illusione riformista e inconcludente.  Al centro c'è il lavoro:  salario minimo a 10 euro, riduzione dell’orario a 32 ore, ripristino dell'articolo 18, via il Jobs Act. Tassare i grandi patrimoni oltre i 3 milioni e non il lavoro. Via la legge Fornero. Diciamo apertamente - concludono i rappresentanti del Pc - che solo il socialismo è la soluzione per il futuro delle classi popolari».

Questi i candidati del Partito Comunista in Provincia di Teramo:

CAMERA
Collegio Plurinominale 02 – Teramo L’Aquila: 1. Roscioli Luciana, 2. Ferzetti Mario, 3. Zenobi Mariateresa, 4. Caprini Mario.
Collegi Uninominali
01 Teramo: Roscioli Luciana
02 L’Aquila: Zenobi Mariateresa

SENATO 
Collegio Plurinominale: 1. Di Falco Alice, 2. Melozzi Vittorio, 3. De Santis Immacolata, 4. Rofi Domenico
Collegio Uninominale 2 L’Aquila -Teramo: Rofi Domenico.

Voto medio (3 voti; 4.67)
Vota:
counter
Commenti

« Lascia il tuo commento »

I tuoi commenti sono i benvenuti se seguirai le semplici indicazioni riportate qui sotto.
  • I commenti devono riguardare solo informazioni presenti nelle notizie
  • Non inserire commenti per conto di terzi, per sentito dire o altro: i commenti devono essere frutto della tua personale esperienza
  • Non usare parole e termini offensivi, anche se hai un giudizio negativo in merito all'argomento trattato
  • Non utilizzare questo spazio per fare pubblicità, di qualunque tipo
  • Segui le indicazioni di base della netiquette, come ad es. non scrivere tutto in caratteri maiuscoli
I commenti inseriti devono corrispondere a verità ed essere espressi in modo dettagliato e comprensibile.
Per ogni commento il sistema provvederà a salvare il tuo indirizzo IP e l'ora in cui è stato inserito il commento ai fini di perseguire legalmente tutti quei commenti che non rispetteranno le regole sopra elencate.
Ricorda che ci riserviamo di eliminare senza alcun preavviso tutti i commenti da noi ritenuti offensivi o non rispettosi delle precedenti indicazioni.
Emmelle.it non è responsabile dei commenti scritti dagli utenti.
Grazie per la collaborazione.
La Redazione di emmelle.it
Dichiaro che il commento da me inserito corrisponde a verità,
e rispetta tutte le indicazioni riportate nella guida di compilazione.
Dichiaro inoltre di aver letto l'informativa sulla privacy e di liberare
Emmelle TV Srls Unipersonale da qualsivoglia responsabilità
relativamente al contenuto del commento da me inserito.

 
Attiva la notifica per essere aggiornato via email sui nuovi commenti all'articolo
  • Mario
    Scritto il 31 gennaio 2018 alle ore 15:23:00
    Nonostante il comunismo si sia macchiato di gravissimi crimini contro l'umanità, non si è visto lo schieramento di Forze dell'Ordine (pagate da noi cittadini) per evitare scontri, nè chi tentava di evitare la raccolta firme....
Ultimi commenti
Loading...