Beppe Grillo "copia" il sindaco Brucchi

Il promotore del Movimento 5 Stelle lancia da Parma un modello dei rifiuti "alla teramana"
22 settembre 2012

TERAMO - Sembra che Beppe Grillo, l'ex comico ora promotore del noto Movimento 5 Stelle, sia molto vicino alle posizioni del sindaco Brucchi, almeno per quel che riguarda la politica ambientale. Scagliatosi oggi durante il suo comizio a Parma contro gli inceneritori e i business sui rifiuti, Grillo ha sostenuto con forza l'avvio di un programma di raccolta 'porta a porta' finalizzato al riciclo totale dei materiali da effettuarsi nell'impianto di Vedelago, lo stesso impianto preso a modello dal sindaco teramano per completare la filiera dei rifiuti. "C'è qualcuno che in Italia fa lo sforzo di separare i materiali, porta avanti il porta a porta e vende i rifiuti a impianti di riciclo totale come Vedelago - ha detto Grillo - che oltre a pagare per il materiale differenziato, fa lavorare tante piccole e medie imprese impegnate nel reimpiego dei prodotti differenziati. Basta fare attenzione già nei supermercati e dire basta ai prodotti usa e getta". Toni solo più veementi, quelli di Grillo, che però ricalcano nel concetto quanto sta portando avanti il sindaco di Teramo che da tempo fa di una raccolta differenziata virtuosa un cavallo di battaglia che ha preso forma in un progetto specifico, teso a ricalcare fedelmente l'impianto veneto di Vedelago. D'intesa infatti con il Mote, la Team e la Regione Abruzzo che stanno portando questo modello, il sindaco ha dichiarato che è in fase di definizione il progetto preliminare per la realizzazione dell'impianto di riciclo totale a Teramo, e che il prossimo step sarà quello di condividerlo con i sindaci del territorio. "In primis vanno coinvolti i Comuni del Mote - ha detto Brucchi -ma non escludo di allargare questo progetto su una base provinciale".  Certo le affinità del sindaco Brucchi col Movimento 5 stelle si fermano qui, visto che il primo cittadino è ben lontano da simpatie verso i grillini e ha ribadito con forza la sua "fedeltà al Pdl". "Sto bene dove sto", ha detto il sindaco Brucchi non nascondendo però la sua evidente soddisfazione per aver "anticipato" una filosofia che, in tema di rifuti, trova consensi anche nei contestatori più efferati del sistema dei partiti.

Voto medio (4 voti; 3.00)
Vota:
counter