«Brucchi esponga le bandiere della pace e della Palestina in Consiglio»

L'appello di Rifondazione Comunista dopo la fiaccolata contro le operazioni militari di Israele a Gaza
03 agosto 2014

TERAMO – Rifondazione Comunista chiede al sindaco Brucchi di esporre le bandiere della pace e della Palestina in Consiglio comunale, come già fatto da altri primi cittadini in altre città italiane. La richiesta arriva a pochi giorni dalla fiaccolata che ha visto sfilare in centro storico circa 300 manifestanti contro le operazioni militari di Israele nella striscia di Gaza. “Non è una provocazione – spiega il circolo teramano del partito di sinistra – noi chiediamo al primo cittadino di non restare indifferente e di parteggiare a favore della pace, ma anche verso un popolo, quello palestinese, che dal 1948 resiste ad un conflitto perenne fomentato dall’arrogante pretesa degli israeliani di occupare una terra non loro”. Rifondazione Comunista chiede quindi di “non restare in silenzio” davanti al “genocidio di portata biblica come quello in atto a Gaza e che vede come prime vittime i bambini palestinesi. Chiudere gli occhi significherebbe legittimare questo massacro”.

Voto medio (1 voti; 5.00)
Vota:
Approfondimenti
counter