Corona (Oltre) critica la procedura seguita per il regolamento: "Perchè è stata scavalcata la Commissione?"

Polemiche circa le modalità di elaborazione dello strumento di democrazia partecipativa alla vigilia della riunione al Parco della Scienza
21 novembre 2019

TERAMO - Torna ad attaccare l'amministrazione comunale sul regolamento comunale il consigliere comunale della lista civica Oltre, Luca Corona, all'indomani della convocazione da parte dell'assessore Sara Falini, di una assemblea aperta ai comitati di quartiere, alle associazioni e ai portatori di interesse. Secondo Corona questo renderebbe inutile tutto il lavoro fatto a monte in commissione consiliare: "Premesso che all’atto dell’insediamento della nuova Amministrazione Comunale a guida del Sindaco D’Alberto - spiega Corona - si è dato inizio alla democrazia partecipativa convocando più di un anno fa tutte le associazioni e comitati al Parco della Scienza senza che fosse regolamentato alcunché comportando la nascita di numerose nuove Associazioni e Comitati oltre quelli già in essere. Essendo la situazione “sfuggita di mano” si decide di redigere un Regolamento al fine di dare un ordine a questa “invasione” di cittadini attivi che vogliono (a ragione) dire la propria sulle questioni che li riguardano. Viene stilato un documento di ben 62 pagine, portato all’attenzione e discussione della Commissione Affari Generali dalla quale emerge che il Regolamento, così come viene proposto, non è adeguato ma farraginoso (perplessità sorte sia dall’opposizione di centrodestra che di centrosinistra sia da alcuni elementi della maggioranza); va quindi rivisistato per apportare modifiche sostanziali all’impianto complessivo, prima di restituirlo all’attenzione dei Comitati di Quartiere ed Associazioni, restando ferma l’opinione comune che la Commissione venisse riconvocata la settimana successiva per stabilire un calendario programmatico di modifica al Regolamento. Oggi leggiamo che l’Assessore Sara Falini ha convocato l'incontro al Parco della Scienza. Ora una domanda mi sorge spontanea: va bene tutto, ma l’Assise chiamata a decidere (come anche gli accordi presi) perché viene scavalcata? Prima l’amministrazione ha deciso di far approvare in tutta fretta il Regolamento convocando un Consiglio Comunale per il 26 novembre ed ora che sono sorte perplessità si prevarica la Commissione (luogo naturale dove va discusso) e convocata la cittadinanza? Che senso ha votare ed eleggere i propri rappresentanti quando non si tiene conto di ciò?"

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter