D'Ignazio lancia 'Più Abruzzo': “Puntiamo sulle donne per riequilibrare il Consiglio regionale" FOTO

Quattro le 'quote' rosa: Tiziana Tanzi, Luigina Caprio, Pietrina Cipriani e Rosanna Di Berardino. C'era anche Legnini alla presentazione della lista
16 gennaio 2019

TERAMO - Vogliamo ribilanciare un consiglio regionale che contava tra i consiglieri soltanto due donne: vorremmo che fossero di più le donne in Consiglio regionale e per questo ne candidiamo quattro se sette". Così Giorgio D'ignazio, alla presentazione dei candidati della lista 'Più Abruzzo' alle regionali, nella sede di via Oberdan, alla presenza del candidto governatore Giovanni Legnini e dove si è rivisto anche l'onorevole Paolo Tancredi. "La mia forza, la mia esperienza, la mia volontà voglio metterla a disposizione ancora una volta degli abruzzesi e poer questo mi candido - ha detto il 'veterano' Giorgio D'Ignazio, assessore al turismo uscente -. La scelta di appoggiare Legnini? Scelta convinta perché io non sono né un populista nè un antieuropeista, sono un moderato e democratico e l'attuale politica del centrodestra, trainata dalla Lega e spostata tutta a destra, non corrisponde alla mia visione della politica". "Lista qualificata quella composta e capeggiata da Giorgio D'Ignazio - ha detto Legnini - che ringrazio per il lavoro svolto in questi anni mel turismo e non solo. E' una lsta che si propone un obiettivo ambizioso nel contesto di un formazione ampia, civica, coesa, plurale che abbiamo messo su e che ambisce al governo di questa regione". Dunque è la quota rosa la forza di questa lista, come ha sottolineato anche la candidata Tiziana Tanzi, fisioterapista e già responsabile del Centro San StefAr Abruzzo di Teramo: “Sono stata catapultata in questa straordinaria situazione - ha detto all'incontro - e sto con Legnini perchè sono da sempre tra la gente, alla quale mi piace stringere la mano e professo da sempre la solidarietà e la legalità, valori che il nostro candidato presidente rappresenta da sempre". La lista 'Più Abruzzo' è composta da Giorgio D'Ignazio, Luigina Caprio, Pietrina Cipriani, Rosanna Di Berardino, Romolo Grossi, Ferdinando Martini, Tiziana Tanzi.  

Voto medio (2 voti; 4.50)
Vota:
counter