Elezioni Provincia / Esultano Quagliariello, Fratelli d'Italia e Abruzzo Civico, tutti determinanti

Per il senatore «riscatto dopo la sconfitta su Teramo», per Marilena Rossi «l'unità significa vittoria» Carlo Simone «plaude alla voglia di civismo»
01 novembre 2018

TERAMO - «Siamo molto contenti per l'elezione di Diego Di Bonaventura e soddisfatti di aver contribuito in maniera determinante, con i nostri amministratori di Silvi, Mosciano, Torricella e Corropoli, a un successo che almeno in parte riscatta l'ingiusta sconfitta del centrodestra alle comunali nella città capoluogo». Esprime con una nota la sua soddisfazione il senatore Gaetano Quagliariello, assieme agli altri esponenti del Movimento Idea, per l'elezione a presidente della Provincia del sindaco di Notaresco: «Al presidente Di Bonaventura i migliori auguri di buon lavoro. Saremo al suo fianco per il bene di una terra che ha un disperato bisogno di ripartire». Sulla stessa linea anche Fratelli d'Italia, attraverso il coordinamento provinciale: «La vittoria di Diego - dice Marilena Rossi, coordinatrice provinciale del partito della Meloni - segna l’inizio del riscatto per tutto il centrodestra che, quando è unito e compatto, porta a meravigliose vittorie come quella di ieri». FdI ritiene che il successo derivi anche dall'aver scelto un ottimo candidato: «In fase di scelta della candidatura a Presidente ci siamo soffermati oltre che sulla valutazione di tanti profili di altissimo livello, anche sull’importanza di valorizzare politicamente una meravigliosa porzione del nostro territorio, scegliendo fra i suoi Comuni un Sindaco che, pur non avendo tessera di partito, avesse nel suo dna la storia del Centrodestra e che avesse già dimostrato di essere un ottimo amministratore, avendo la giusta mentalità per poter governare e valorizzare l’intera Provincia: di Diego Di Bonaventura ricordiamo la sua gestione delle emergenze nella sua Notaresco, dal terremoto, all’isolamento elettrico derivato dalla forte nevicata del gennaio 2017, tutte prove superate brillantemente grazie alla sua tenacia e profonda conoscenza della macchina amministrativa. Gli auguriamo di affrontare con lo stesso spirito anche questa avventura, calandosi nel ruolo come “Sindaco” di tutti e 47 i comuni della Provincia, lo attende un compito non facile ma potrà contare sulla nostra collaborazione e sul nostro supporto - conclude la coordinatrice provinciale di Fratelli d'Italia».
Il neo presidente della Provincia incassa l'applauso anche di Abruzzo Civico. Carlo Simone, segretario provinciale, si dice «
soddisfatto del risultato ottenuto a sostegno di Diego Di Bonaventura, dal quale emerge il notevole peso specifico dei consiglieri appartenenti al gruppo civico. Oggi possiamo affermare con soddisfazione che per la terza volta consecutiva il nostro gruppo ha spostato gli equilibri a favore del candidato eletto. In un giorno che ha segnato la fine del PD teramano per auto distruzione - aggiunge Simone - emerge la voglia di civismo, la volontà di credere nelle idee e nelle persone serie». Abruzzo Civico ringrazia anche il presidente uscente Renzo Di Sabatino, »con il quale abbiamo collaborato in questi anni. Una persona seria che purtroppo oggi si ritrova a capo di un partito politico più impegnato a litigare internamente che a lavorare per i cittadini».

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter