Emergenza Covid 19, la Regione potenzia l'assistenza domiciliare Usca

L'assessore Verì: nel 60% dei casi pazienti pauci sintomatici isolati nelle loro abitazioni
31 marzo 2020

PESCARA - Una serie di interventi per supportare le misure di distanziamento sociale, favorendo i servizi a domicilio sia per i pazienti positivi al Covid 19 che si trovano in isolamento a casa, sia per tutti coloro che non possono uscire per le ordinanze di prevenzione sanitaria nazionali e regionali. Sono i punti su cui si sta concentrando l'attenzione dell'assessorato regionale alla salute, che sta mettendo in campo diverse iniziative in collaborazione con Asl, associazioni e organizzazioni di categoria. "Gli ultimi dati dei contagi in Abruzzo - spiega l'assessore Nicoletta Verì - mostrano come finora il numero dei pazienti non ospedalizzati sia pari a circa il 60% del totale dei positivi. Questo significa che non c'è un'ulteriore pressione sui ricoveri ospedalieri e che molti pazienti sono in condizioni non critiche, ma ci impone di potenziare i servizi sul territorio".
In quest'ottica, nei piani assunzionali d'emergenza delle Asl, c'è la possibilità di implementare gli organici dei Dipartimenti di prevenzione.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter