Giorgia Meloni "virtuale" a Teramo

Il ministro, collegato in video, parla di "questione giovanile" e Gatti annuncia la creazione di 200 nuove imprese
30 marzo 2011

TERAMO – L’influenza non avrebbe fermato l’arrivo a Teramo del ministro Giorgia Meloni, ma il voto alla Camera sul processo breve sì. La sua presenza Teramo è stata infatti impedita da uno slittamento dei lavori parlamentari, tuttavia il ministro per le Politiche Giovanili non ha deluso, intervenendo in video-collegamento, i numerosi partecipanti presenti all’incontro pubblico promosso dall’assessore regionale Paolo Gatti sui giovani e sul “Diritto al futuro”. E’ questo il titolo di un pacchetto di iniziative attraverso le quali il Governo stanzierà 300 milioni di euro per la “questione giovanile”, così come l’ha definita il ministro ribadendo il suo impegno nel voler “ricostruire un rapporto tra uguaglianza e merito”. L’incontro ha fornito l’occasione per “mettere in piazza” le preoccupazioni dei giovani, in primis il precariato e la disoccupazione, che si concentrano sugli ostacoli che impediscono la prospettiva di costruirsi una famiglia e un futuro. Ma le riflessioni dei ragazzi, affidate alla forza propagatrice di Facebook, sono andate anche oltre, come hanno testimoniato le questioni poste sul 150° anniversario dell’Unità d’Italia (“Come si concilia con il federalismo fiscale?”). E a proposito di precariato, l’assessore Gatti ha colto l’occasione per lanciare un bando, che verrà pubblicato domani, finalizzato a concedere finanziamenti a fondo perduto (anche fino al 50%), per quei giovani che decideranno di investire su se stessi. “Fare impresa e autoimprenditorialità femminile” metterà a disposizione 12milioni di euro che serviranno a sostenere la nascita di circa 200 nuove imprese in Abruzzo.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter