I consiglieri di sinistra: «Grottesco che Futuro In voglia farsi una verginità»

Insieme Possiamo e Teramo Cambia affondano su «una partita giocata sulla pelle dei cittadini teramana per ambizioni personali»
08 novembre 2017

TERAMO - Ci sono soltanto ambizioni personali nella partita che il centrodestra teramano sta giocando sulla pelle dei cittadini, tutte operazioni connesse alle elezioni politiche del prossimo anno. E' quanto denunciano il consiglieri delle liste Insieme Possiamo e Teramo Cambia in un documento in cui si critica la grave crisi dell'mministrazione comunale. «Non è minimamente credibile pensare che la mancata presenza dei consiglieri del gruppo di maggioranza relativa di “Futuro In” possa essere letta, come gli stessi vogliono far credere, quale ‘segnale di attenzione verso la città’, manifestandosi in realtà come il suo esatto contrario. Dopo essere stati per anni i principali artefici di un disastro politico che ha portato in un baratro l'economia, la società, la cultura, la vivibilità, il decoro, le prospettive di sviluppo della nostra città dicono i consiglieri di opposizione -, non ci si può ora improvvisamente rivestire con panni nuovi, dando il via ad una paradossale operazione con la quale si tenta di rifarsi una verginità politica. Solo perché ora, elettoralmente, conviene così». D'Alberto, Di Timoteo, De Sanctis, Santone e Filipponi tornano a ripetere che Teramo i suo cittadini non meritano il disastroso centrodestra teramano, «del cui malgoverno pagano quotidianamente le conseguenze. E ciò viene ora clamorosamente confermato dall’atteggiamento e dalle scelte del gruppo consiliare di Futuro In, che di questo fallimento politico e amministrativo fa finta di vergognarsi, mentre ne è il principale responsabile, fulcro “ideologico” e sostanza numerica». «Se la vittima sacrificale di questo modo spregiudicato di fare politica oggi appare il Sindaco- chiudono i consiglieri di Insieme Possiamo e Teramo Cambia -, sia chiaro che chi continua a pagare le conseguenze di questo assurdo gioco di cui tutti i gruppi del centrodestra, dai protagonisti ai comprimari, sono responsabili, è solo la Città di Teramo».

 

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter
Commenti

« Lascia il tuo commento »

I tuoi commenti sono i benvenuti se seguirai le semplici indicazioni riportate qui sotto.
  • I commenti devono riguardare solo informazioni presenti nelle notizie
  • Non inserire commenti per conto di terzi, per sentito dire o altro: i commenti devono essere frutto della tua personale esperienza
  • Non usare parole e termini offensivi, anche se hai un giudizio negativo in merito all'argomento trattato
  • Non utilizzare questo spazio per fare pubblicità, di qualunque tipo
  • Segui le indicazioni di base della netiquette, come ad es. non scrivere tutto in caratteri maiuscoli
I commenti inseriti devono corrispondere a verità ed essere espressi in modo dettagliato e comprensibile.
Per ogni commento il sistema provvederà a salvare il tuo indirizzo IP e l'ora in cui è stato inserito il commento ai fini di perseguire legalmente tutti quei commenti che non rispetteranno le regole sopra elencate.
Ricorda che ci riserviamo di eliminare senza alcun preavviso tutti i commenti da noi ritenuti offensivi o non rispettosi delle precedenti indicazioni.
Emmelle.it non è responsabile dei commenti scritti dagli utenti.
Grazie per la collaborazione.
La Redazione di emmelle.it
Dichiaro che il commento da me inserito corrisponde a verità,
e rispetta tutte le indicazioni riportate nella guida di compilazione.
Dichiaro inoltre di aver letto l'informativa sulla privacy e di liberare
Emmelle TV Srls Unipersonale da qualsivoglia responsabilità
relativamente al contenuto del commento da me inserito.

 
Attiva la notifica per essere aggiornato via email sui nuovi commenti all'articolo
  • Mauro
    Scritto il 09 novembre 2017 alle ore 11:23:00
    L' ipocrisia regna sovrana in questa amministrazione da molto tempo. Una bruttissima pagina nella storia politica del Comune di Teramo che mi auguro sia l'ultima e non abbia appendici che potrebbero far calare il sipario sulla nostra città per molto tempo. A noi cittadini è chiesto di essere cittadini attivi e non sudditi. Il risveglio sta avvenendo ma bisogna che molti altri lo facciano, pena la loro ignavia.
Loading...