Il Governatore emerito su Fb: «Sventata l'umiliazione al territorio di Forza Italia, io ci sarò!»

Chiodi apre la campagna elettorale di 'Noi con l'Italia' tra sassolini fuori dalle scarpe e il tributo a Mauro Di Dalmazio
30 gennaio 2018

TERAMO - Si giocano su Facebook le prime schermaglie di una campagna elettorale per le politiche che si annuncia dura e molto sopra le righe. Nel Centrodestra, non è sopita la polemica a distanza tra l'ex sindaco Brucchi e il Governatore emerito Gianni Chiodi, sempre più su scialuppe diverse anche se in navigazione nello stesso mare, quello della coalizione che punta a vincere le elezioni. L'uno sottolinea "l'umiliazione" alla quale Forza Italia ha costretto il territorio, l'altro giura fedeltà eterna "per coerenza" al partito di Berlusconi. E' però Chiodi il primo a rompere il silenzio di questi frenetici e ansiosi giorni appena trascorsi, quando si è visto prima dentro, poi fuori e ancora di nuovo dentro la campagna elettorale, grazie al testimone passatogli dal fedele 'colonnello' Mauro Di Dalmazio. Nel tardo pomeriggio Chiodi ha ufficialmente aperto la sua campagna, postando agli elettori la sua fotografia del nuovo momento politico, del nuovo impegno, non lesinando critiche a Forza Italia, “che non ha ritenuto di darmi l’opportunità di rappresentare in Parlamento i territori ai quali ho dedicato oltre 10 anni della mia vita, affrontando disastri naturali, una crisi economica devastante, problemi grandi e piccoli. Sarebbe stata una scelta legittima se avesse ritenuto di candidare al mio posto uomini e donne del territorio, in posizione che consentisse almeno una probabilità di elezione". Ma l'esclusione è stata evitata in extremis e Chiodi riporta fedelmente il messaggio notturno con cui Di Dalmazio gli ha comunicato la rinuncia alla candidatura in suo favore: “Gianni so che è una follia, ma ha la sua logica. Sono appena stato designato come capolista di Noi con l'Italia per il collegio Camera di L’Aquila- Teramo. E’ una grande opportunità per i nostri territori, rispetto ai quali c’è stata assoluta disattenzione nella scelta dei candidati da parte di Forza Italia. Non me ne frega un ciufolo se perdo io questa opportunità, ma è giusto che sia tu ad averla. Non pensarci troppo perchè è la cosa più giusta. Non pensarci troppo e getta il cuore oltre l’ostacolo”. Chiodi si è detto “commosso per una così forte dimostrazione di disinteresse personale, oltrechè - naturalmente - di amicizia, però ero restio; frastornato per la situazione che si era creata con le scelte di Forza Italia che avevano umiliato le comunità teramana ed aquilana e, dall’altro, per la constatazione di quanto possa ancora esistere in politica l’impegno disinteressato. Conoscendomi, Mauro ha preso l’iniziativa di comunicare ai responsabili nazionali il mio nome che ha subito ricevuto una forte condivisione. A questo punto non restava che riflettere, isolandomi da tutto e da tutti, su quale fosse la decisione da prendere, e ho gettato il cuore oltre l’ostacolo".

Voto medio (3 voti; 4.67)
Vota:
counter
Commenti

« Lascia il tuo commento »

I tuoi commenti sono i benvenuti se seguirai le semplici indicazioni riportate qui sotto.
  • I commenti devono riguardare solo informazioni presenti nelle notizie
  • Non inserire commenti per conto di terzi, per sentito dire o altro: i commenti devono essere frutto della tua personale esperienza
  • Non usare parole e termini offensivi, anche se hai un giudizio negativo in merito all'argomento trattato
  • Non utilizzare questo spazio per fare pubblicità, di qualunque tipo
  • Segui le indicazioni di base della netiquette, come ad es. non scrivere tutto in caratteri maiuscoli
I commenti inseriti devono corrispondere a verità ed essere espressi in modo dettagliato e comprensibile.
Per ogni commento il sistema provvederà a salvare il tuo indirizzo IP e l'ora in cui è stato inserito il commento ai fini di perseguire legalmente tutti quei commenti che non rispetteranno le regole sopra elencate.
Ricorda che ci riserviamo di eliminare senza alcun preavviso tutti i commenti da noi ritenuti offensivi o non rispettosi delle precedenti indicazioni.
Emmelle.it non è responsabile dei commenti scritti dagli utenti.
Grazie per la collaborazione.
La Redazione di emmelle.it
Dichiaro che il commento da me inserito corrisponde a verità,
e rispetta tutte le indicazioni riportate nella guida di compilazione.
Dichiaro inoltre di aver letto l'informativa sulla privacy e di liberare
Emmelle TV Srls Unipersonale da qualsivoglia responsabilità
relativamente al contenuto del commento da me inserito.

 
Attiva la notifica per essere aggiornato via email sui nuovi commenti all'articolo
  • cittadino nauseato
    Scritto il 02 febbraio 2018 alle ore 13:51:00
    Ma è mai possibile che non ci si riesce a liberarsi di questi soggetti? Speriamo che il 4 marzo possa essere il giorno della liberazione. Via a Chiodi, D'Ignazio e c.
  • kit karson
    Scritto il 31 gennaio 2018 alle ore 21:34:00
    Emerito di Cosa ?
  • Cosimo Artieri
    Scritto il 31 gennaio 2018 alle ore 16:41:00
    Dove sei stato in questi anni? Chi ti ha più visto? Da governatore hai fallito miseramente. Ora resusciti e cambi casacca ler opportunismo. Mi auguro che spendi tanti bei soldini ( comunque nostri) ed avrai un ritorno uguale a zero. E poi in un partito da zero virgola. Vai a casa a guadagnarti la pagnotta.
  • Paul
    Scritto il 31 gennaio 2018 alle ore 14:11:00
    ......."Io ci sarò"! A fare che...
  • Francesco Paolo
    Scritto il 31 gennaio 2018 alle ore 10:15:00
    Chi getta il cuore oltre l'ostacolo e si commuove,chi non se ne frega un ciufolo chi...BASTA! "..a questo punto non restava che riflettere...SAREBBE L'ORA! Per quanto attiene "L'UMILIAZIONE" mi piace ricordare che gli elettori teramani- in particolare- sono ormai avvezzi a tutto e non si meravigliano più di niente e di nessuno. Sono convinto che queste elezioni faranno giustizia e metteranno a tacere definitivamente molti politici di professione.
  • Margarita
    Scritto il 31 gennaio 2018 alle ore 00:13:00
    Esistono ancora i Signori e Di Dalmazio ne è la prova
Ultimi commenti
Loading...