Il Pd adesso ha fretta: «Subito un tavolo del centrosinistra e poi primarie»

In una nota i Dem invitano le altre forze politiche a fare sintesi entro la metà di aprile
30 marzo 2018

TERAMO - Il Partito Democratico di Teramo lancia l'appello alla convocazione di un tavolo delle forze di centrosinistra e alla valutazione di svolgere le primarie di coalizione in tempi stretti, al massimo entro m età aprile. Ecco perchè indica la prossima settimana per una riunione politica «capace di fare sintesi tra le varie posizioni per definire il perimetro della coalizione e l'indicazione di un candidato sindaco autorevole e condiviso». Il Pd vuole riannodare i fili del rapporto con le forze «autenticamente democratiche, progressiste e civiche», e vuole superare l'impasse di una situazione politica dove un tavolo precedentemente organizzato con i due candidati sindaco di area, Gianguido D'Alberto e Giovanni Cavallari, gli ha consegnato il no alle primarie del primo e un nì del secondo. I Dem teramani ribadiscono di voler considerare laicamente tutte le proposte che verranno avanzate per raggiungere questo traguardo, ritenendo però che la «nostra volontà inclusiva non debba divenire l’alibi per trascinare stancamente la discussione, per chi auspica, più o meno velatamente, un improbabile intervento esterno o ancora peggio, per chi ritiene di ottenere vantaggi strategici da tattiche temporeggiatrici».

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter