Il sindaco di Campli Quaresimale si è dimesso per candidarsi alla Regione

Il primo cittadino lo ha annunciato su Fb. Adesso ha 20 giorni per tornare indietro. Correrà per la Lega
15 settembre 2018

CAMPLI - Il sindaco di Campli, Pietro Quaresimale, si è dimesso dall'incarico per potersi candidare, come ampiamente annunciato, alle prossime elezioni regionali, in quota Lega. E' stato lo stesso primo cittadino ad annunciare di aver depositato le sue dimissioni attraverso il profilo Facebook, questa mattina, ultimo giorno utile per farlo. Adesso ha 20 giorni di tempo per un eventuale ripensamento, durante i quali manterrà i compiti istituzionali e amministrativi alla guida del municipio farnese.
«Sono l'amore e l'attaccamento al territorio, che mi ha dato i natali e mi ha regalato l’onore di diventarne primo cittadino, e il fatto di dover protocollare le mie dimissioni, che non mi hanno fatto chiudere occhio questa notte!», ha scritto Quaresimale. «Ma oggi sono stato chiamato ad assumere un ruolo più grande, più impegnativo, a rappresentare il mio territorio, il mio paese e la mia provincia, ad un livello superiore come lo è quello regionale. È il momento storico che ce lo chiede, un momento difficile, di profonde trasformazioni sociali, che ci vede, nostro malgrado, spettatori di un “mondo” poco edificante, nel quale si sono persi valori ed ideali». Quaresimale ha aggiunto che in questi 20 giorni «rifletterò molto sul passo che mi accingo a compiere, rifletterò su quanto fatto e quanto ancora si poteva fare, nella convinzione che qualsiasi decisione io prenda, “un solco” è stato tracciato permettendo a Campli di cambiare pelle e diventare più bella e più efficiente. Certo l’impegno è di quelli che ti fanno tremare le gambe - ha concluso il sindaco camplese - ma con il sostegno di tutti voi sento di potercela fare».

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter