La Corte dei Conti "ci torna" su e spiega

"Esclusivamente richiamato l'attenzione della Presidenza del Consiglio"
26 luglio 2015

TERAMO - La Corte dei Conti "ha esclusivamente richiamato l'attenzione della Presidenza del Consiglio dei Ministri" sulla situazione delle anomalie riscontrate in merito alla Regione Abruzzo. Dice così, oggi, la stessa Corte dei Conti (la sezione regionale di controllo per l'Abruzzo), che al presidente del Consiglio aveva richiamato anche gli articoli 120 e 126 della Costituzione, favorendo le riflessioni dei giornalisti sull'eventuale scioglimento del Consiglio regionale. Ma oggi, dopo gli scenari prefigurati dai giornalisti e dopo le rassicurazioni da parte del governo regionale, la Corte dei Conti "ci torna su". In merito alle notizie apparse sulla stampa", scrive alla Regione Abruzzo la Corte dei Conti: "La situazione del bilancio abruzzese è ben nota. La Sezione regionale di controllo della Corte dei Conti per l'Abruzzo ha accertato le irregolarità che sono state evidenziate nella deliberazione n, 191/2015/FRG del 17 luglio 2015 e resta in attesa che l'Ente ponga rimedio alle anomalie riscontrate, sulle quali ha esclusivamente richiamato l'attenzione della Presidenza del consiglio dei Ministri. Sezione regionale di controllo per l'Abruzzo - Segreteria del Presidente". E anche questa, è passata.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter