La Direzione nazionale del Pd commissaria la segreteria provinciale di Teramo. Via Minosse, arriva Di Pietro

Il partito ha approvato all'unanimità dopo il parere della Commissione nazionale di Garanzia, la proposta che arrivava dalla segreteria regionale
23 settembre 2019

TERAMO - La Direzione nazionale del Partito democratico ha approvato all’unanimità (dopo il parere unanime della Commissione nazionale di Garanzia) il commissariamento del Pd della provincia di Teramo, revocando l'incarico di segretario a Gabriele Minosse e ai componenti della stessa segreteria, affidando il compito di commissario a Pietro Di Stefano, già Vicesindaco dell’Aquila con deleghe alla ricostruzione.
“Ringrazio Nicola Zingaretti e la Direzione nazionale del Pd - afferma il segretario regionale Michele Fina - perché ci aiutano concretamente nella decisa azione di ricostruzione del Pd che abbiamo avviato col congresso regionale. Auguro buon lavoro a Pietro Di Stefano e a coloro che lo affiancheranno nel territorio in rappresentanza di tutte le nostre sensibilità politiche. Il nuovo slancio di cui abbiamo bisogno passa anche per la riorganizzazione del partito in un territorio così importante e di così solide tradizioni democratiche. La scelta di Pietro è legata non solo alla sua solida esperienza di direzione politica ma anche alla necessità di rafforzare, con la sua straordinaria esperienza, la vicinanza del nostro partito al Comune di Teramo e a tutti i Comuni colpiti dal sisma, così come abbiamo voluto ribadire a Montorio al Vomano nella nostra ultima Assemblea regionale. Ringrazio anche chi ha guidato il partito fin qua. Questa scelta non è 'contro' nessuno ma solo per il bene di tutti. Il Segretario Minosse si è più volte reso disponibile ad un avvicendamento che noi abbiamo deciso solo di anticipare per rimetterci da subito a lavoro. Naturalmente sono certo che questa scelta sia anche, per tutti, la conferma che il Pd torna ad essere un luogo serio, con regole certe, in cui il rispetto verso gli altri si sostanzia con l’impegno e il lavoro. L’ascolto e la discussione tra noi sono sacre, tanto quanto sono fastidiose e superflue le polemiche e i litigi pubblici. Alle discussioni devono sempre seguire delle decisioni e dei fatti concreti, come oggi abbiamo ribadito. Per le cose da fare in provincia di Teramo, mi affido a Pietro Di Stefano che articolerà una proposta compiuta, dopo aver ascoltato tutti”.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter