Nessuno tocchi l'assessora Falini. D'Alberto respinge anche il 'fuoco amico' e tira avanti: nuova giunta ad inizio settimana

Esecutivo vicino al varo con i nomi anticipati da giorni. Il sindaco mantiene nonostante la piccola fronda interna ancora agitata. La difesa di Lancione
01 febbraio 2020

TERAMO - Nessuno tocchi la Falini. Potrebbe essere questo il titolo del trailer sui lavori in corso per la costruzione della nuova giunta D'Alberto bis. L'assessora di Podemos è al centro di un fuoco incrociato che quello sulla Marroni e la lista Teramo 3.0 alias Italia Viva, al confronto, è un gioco con le cerbottane. Placati i Dem, che otterrebbero un congruo rinforzo della compagine di assessori nell'esecutivo (se si considera che Maurizio Verna, a lungo ostracizzato, è stato recuperato e presto rientrerà nel Pd), adesso D'Alberto sembra costretto a placare i risentimenti di chi, all'interno del suo stesso gruppo civico di Insieme Possiamo, avrebbe visto la poltrona di Sara Falini, libera e attraente. E deve farlo non solo con i singoli ma anche con le truppe cammellate che scendono in campo ad ogni stormir di fronda. Uno spettacolo poco degno, sicuramente. E dire che di riconoscibilità e riconoscenza, almeno nei confronti degli aspiranti candidati alla successione della Falini,  il sindaco D'Alberto ne ha avuta. Non paia strano allora, quella sorta di anatema lanciato da Lanfranco Lancione attraverso Facebook, sceso in difesa dell'assessore più bersagliato, non tanto sul piano personale quanto sul concetto politico che il gruppo di maggioranza relativo non si fa imporre, da altri compagni di coalizione, scelte e discriminazioni interne. Dunque la Falini non sarà estromessa dalla nuova compagine amministrativa e sotto il profilo della coerenza, da parte del primo cittadino, questo può starci. L'operazione 'salvate il soldato Ryan', con buona pace del 'fuoco amico', andrà in porto e sarà lo sblocco per il varo della giunta, a questo punto ad inizio settimana, dove tutti i nomi anticipati nei giorni scorsi saranno confermati: Giovanni Cavallari vicesindaco, Andrea Core, Antonio Filipponi, Valdo Di Bonaventura, Sara Falini e Stefania Di Padova confermati al loro posto, Maurizio Verna, Martina Maranella e Ilaria De Sanctis nuovi ingressi.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter