Per il Parco del Cerrano serve una guida competente

Sono d'accordo i sindaci di Silvi e Pineto
02 luglio 2015

TERAMO - Le amministrazioni di Silvi e Pineto stanno operando in stretto contatto per garantire all'Area Marina del Cerrano una guida competente, di alto spessore e sensibile alle tematiche ambientali, in vista del rinnovo del Consiglio di Amministrazione e delle cariche dirigenziali del Parco Marino. Lo annuncia una nota in cui si spiega che: "Il Parco è una grande risorsa per il nostro territorio, dal punto di vista ambientale, sociale e turistico, e siamo convinti che per la nuova squadra che andrà a dirigere l’Amp si debba puntare a figure di alto livello, capaci di far raggiungere all'Amp, oggi ormai riconosciuta ed apprezzata a livello europeo, nuovi prestigiosi traguardi. Il nostro obiettivo è la sempre maggiore valorizzazione della nostra Area Marina", hanno dichiarato i sindaci di Silvi e Pineto, Francesco Comignani e Robert Verrocchio.
"Il nostro non è un discorso campanilistico – ha dichiarato il sindaco di Silvi Francesco Comignani – Vorremmo che la nostra città e le nostre attività recepiscano l’utilità e il potenziale che l’AMP possono dare al territorio. In questo primo anno abbiamo lavorato all’identificazione di una governance diversa, mirata all’ambiente, definitivamente vicina alle tematiche che un’Area marina protetta merita. Percorso comunque condiviso con l’amministrazione di Pineto".
"L'Amp di Torre del Cerrano è un bene di tutto un territorio e dell'intera regione - ha dichiarato il sindaco di Pineto Verrocchio - e abbiamo accolto con grande piacere la nuova sensibilità mostrata dall'amministrazione Comignani verso le tematiche ambientali, sensibilità che era mancata negli anni precedenti. Voglio essere chiaro: io non guardo alla cittadinanza o alla residenza di quello che sarà il nuovo presidente. Noi dobbiamo buttare la palla in avanti e aprire porte e finestre. Noi e il Parco abbiamo di fronte una grande opportunità, perché ora come mai l'Amp potrà camminare, e spero correre, grazie alla sinergia tra le nostre due città. A cinque anni dalla sua nascita, il nostro Parco è ormai un ente maturo, e sono convinto che si possa alzare l'asticella dei risultati guardando a figure di alto livello, competenti e riconosciute nell'ambito della tutela dell'ambiente".

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter