Provvisiero: «Teramo ha bisogno di ripartire dalle scuole, il cuore della città»

Il nuovo assessore di Futuro In attende la delega nel settore dove ha maturato esperienza e competenza
30 marzo 2017

TERAMO - Sarà la scuola la delega che il sindaco affiderà a Katia Provvisiero, la consigliera comunale che da ieri è il nuovo assessore della giunta Brucchi. Almeno questo si aspetta la dirigente scolastica dell'Istituto Di Poppa-Rozzi eletta nelle fila di Futuro In, che aspira a questo settore per via della sua esperienza e competenza nel mondo della scuola, peculiarità che potrebbe costituire un valore aggiunto al suo contributo in seno all'esecutivo. La nuova delegata non è per niente turbata dalle polemiche che accompagnano questo nuovo rimpasto nell'amministrazione comunale cittadina, tornata a 9 assessori: «Ho capito che le polemiche fanno parte della politica - dice nell'intervista -. Il sindaco ha perà chiarito la sua sceltaa 9 e degli assessori e credo che in questo momento la città non ha bisogno di polemiche ma di serentà, grande passione e di lavoro. C'è bisogno di forza nuove per cercare le giuste motivazioni. Il mondo della scuola è la vita della città. Lo abbiamo visto con la ripartenza delle scuole». Passaggio del testimone naturale quello tra Lucantoni e Provvisiero?: «Ho il massimo rispetto del lavoro dell'assessore che mi ha preceduto - ha detto Katia Provvisiero - che ha dato il massimo e che ha lavorato bene. Quali siano stati i meccanismi quello che è accaduto sono problemi dell'assessore: io rispetto il suo lavoro e spero di fare bene come ha fatto lei».

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter