Rottamazione di tributi e multe, il sì toccherà al Consiglio comunale

Lunedì in aula anche la proposta di regolamento della Cosa (con sconti per manifestazioni tipiche)
07 aprile 2017

TERAMO - Rottamazione delle cartelle esattoriali del Comune, la proposta di abbattimento della Cosap per le manifestazioni che valorizzano il territorio e rinnovo dell'affidamento del servizio di tesoreria comunale: sono i provvedimenti fnanziari che il consiglio comunale dovrà valutare lunedì nella rinione in programma al mattino nella sala Ipogea di piazza Garibaldi e che gli arriveranno dalla Commissione bilancio riunita questa mattina in Comune.
Rottamazione delle cartelle: anche per le multe Se per l'affidamento del servizio di tesoreria si andrà presto alla stesura dei criteri del bando, sulla rottamazione c'è molta attesa tra i cittadini considerato che fino ad oggi, nonostante già due proroghe del Governo ad Equitalia, l'amministrazione comunale non si è mai espressa: «Sarà data la possibilità ai contribuenti in ritardo - ha spiegato il nuovo assessore al Bilancio, Dodo Di Sabatino Martina - di pagare snza l'aggravio di sanzioni e di interessi di mora. E' provvedimento importante per questo territorio dare modo ai contribuenti di rimettersi in regola con tassazione del Comune». In sostanza accadrà come per le cartelle esattoriali di Equitalia: il contribuente moroso potrà chiedere di pagare soltanto la sorte capitale del debito pià i soli diritti di riscossione esattoriale, non più anche le sanzioni e gli interessi di mora. Questo per quanto riguarda l Comune di Teramo, riguarderà tutti i tributi comunali (l'occupazione di suolo pubblico - Tosap -, la tassa sulle affissionii  pubblicità - Icp -, l'Imu, la Tari e la Tasi) ma anche le multe del codice della strada. Quindi, andrà incontro ad esempio ai tantissimi teramani che hanno ricevuto sanzioni per i 'famigerati' varchi della Ztl. 
Corte dei Conti. Sulla critica della Corte dei Conti in relazione alle casse del comune, c'è stata discussione calda in Commissione: «Sono questioni già note e riguardano il problema annoso dei residui attivi abbiamo molti crediti nei confronti dei cittadini e in questo senso va la rottamazione: ercco forse oggi si materializza il senso perchè ho ricevuto le deleghe della Ricostruzione e del Bilancio, perchè sono due anelli della stessa collana. Ogni azione dovessimo costruire avrà sempre un beneficio fiscale o un ristoro collegato al rilancio del territorio»

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter
Commenti

« Lascia il tuo commento »

I tuoi commenti sono i benvenuti se seguirai le semplici indicazioni riportate qui sotto.
  • I commenti devono riguardare solo informazioni presenti nelle notizie
  • Non inserire commenti per conto di terzi, per sentito dire o altro: i commenti devono essere frutto della tua personale esperienza
  • Non usare parole e termini offensivi, anche se hai un giudizio negativo in merito all'argomento trattato
  • Non utilizzare questo spazio per fare pubblicità, di qualunque tipo
  • Segui le indicazioni di base della netiquette, come ad es. non scrivere tutto in caratteri maiuscoli
I commenti inseriti devono corrispondere a verità ed essere espressi in modo dettagliato e comprensibile.
Per ogni commento il sistema provvederà a salvare il tuo indirizzo IP e l'ora in cui è stato inserito il commento ai fini di perseguire legalmente tutti quei commenti che non rispetteranno le regole sopra elencate.
Ricorda che ci riserviamo di eliminare senza alcun preavviso tutti i commenti da noi ritenuti offensivi o non rispettosi delle precedenti indicazioni.
Emmelle.it non è responsabile dei commenti scritti dagli utenti.
Grazie per la collaborazione.
La Redazione di emmelle.it
Dichiaro che il commento da me inserito corrisponde a verità,
e rispetta tutte le indicazioni riportate nella guida di compilazione.
Dichiaro inoltre di aver letto l'informativa sulla privacy e di liberare
Emmelle TV Srls Unipersonale da qualsivoglia responsabilità
relativamente al contenuto del commento da me inserito.

 
Attiva la notifica per essere aggiornato via email sui nuovi commenti all'articolo
Ultimi commenti
Loading...