"Scempio a ponte San Ferdinando". Il Pd chiede di fermare i lavori

"Gli interventi di ripavimentazione stanno danneggiando la struttura"
09 maggio 2014

TERAMO - “Scempio al ponte San Ferdinando di Teramo”. La denuncia arriva dal Pd teramano intervenuto sui lavori di ripavimentazione del tratto che starebbero causando la distruzione delle spallette del ponte stesso come si evince dal contributo fotografico. “Da settimane- si legge nel comunicato diffuso dal Pd - nel lavorio pubblico pre-elettorale- è in corso la sistemazione della pavimentazione dei marciapiedi del ponte San Ferdinando. Operazione di per se già ampiamente discutibile in quanto la pavimentazione precedente, divenuta fatiscente dopo pochi anni, viene sostituita non a carico esclusivo della ditta che aveva male eseguito i lavori, ma infilando le mani nelle tasche dei cittadini teramani. A questo danno però se ne aggiunge un altro gravissimo perché l'imperizia degli operai, la fretta imposta dagli assessori candidati e l'uso improprio di un mezzo meccanico per la rimozione della pavimentazione preesistente sta danneggiando la struttura esistente”. “Il ponte – prosegue i Pd - è sotto la tutela della soprintendenza, invitiamo pertanto il sindaco ad interrompere immediatamente i lavori e disporre un controllo, mettendo da parte la bramosia di una nuova inaugurazione”.

Voto medio (1 voti; 5.00)
Vota:
counter