Tre idee nei primi 100 giorni, Covelli: «Sicurezza delle scuole, programma manutenzioni, tavolo di concertazione»

Per il candidato di Popolari con Teramo e Abruzzo Insieme necessario intervenire sull'intero territorio comunale
08 giugno 2018

TERAMO - Si chiama "TrexCento", l'iniziativa di emmelle.it che intende scavare nelle proposte dei candidati sindaco in corsa per Palazzo di città il prossimo 10 giugno: pubblicati e declamati i programmi, abbiamo chiesto ai 7 candidati di indicarci tre priorità da risolvere nei primi 100 giorni di mandato. Tre punti chiave per il rilancio della città, che aspetta da tempo segnali concreti che vadano incontro alle esigenze dei cittadini. Ecco le loro indicazioni.

Alberto Covelli, candidato sindaco Per Bene in Comune, sostenuto da Popolari con Teramo e Abruzzo Insieme, punta su:
1 Piano di intervento, con rifacimento del manto stradale che riguardi l'intero territorio comunale, con messa a sistema del programma informatico sulle manutenzioni, partendo dalle frazioni e quartieri fino ad arrivare in centro.
2 Sicurezza scuole. Verifica dello stato dell'arte sulle uscite di sicurezza e dei sistemi antincendio di tutte le scuole cittadine, con l'obiettivo di intervenire per la messa a norma degli istituti scolastici.
3 Creazione del tavolo di concertazione con i commercianti, le associazioni di categoria e i proprietari degli immobili, al fine di programmare il piano di intervento così come indicato nel programma.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter