Urne aperte e affollate in Provincia per l'elezione del nuovo presidente FOTO

Sono oltre 140 i votanti alle 13. Seggio aperto fino alle 20. In corsa ci sono i sindaci Di Bonaventura e D'Alonzo
31 ottobre 2018

TERAMO - Sono oltre un centinaio i delegati che si sono recati al voto per l'elezione del nuovo presidente della Provincia di Teramo. Seggio aperto dalle 8 di questa mattina (chiusura alle 20, poi lo spoglio) e discreto via vai di elettori, circa 140 alle 13, per scegliere tra il candidato del centrodestra Diego Di Bonaventura e quello del centrosinistra Giuseppe D'Alonzo, rispettivamente sindaci di Notaresco e di Crognaleto. C'è molta attesa per il risultato che indicherà il successore di Renzo Di Sabatino e la politica è in campo già dalle prime ore per 'consolidare' gli accordi. I delgati al voto sono poco meno di 600 e sono tutti gli amministratori e sindaci dei comuni della Provincia, tranne Campli e Giulianova che sono stati commissariati per le dimissioni dei primi cittadini, futuri candiati alle regionali 2019.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter