Con #mapyourselfie il territorio si racconta per emozioni

Il selfie dell'Università di Teramo è arte contemporanea europea
17 luglio 2015

TERAMO - Il progetto si chiama #mapyourselfie e sarà presentato mercoledì 22 luglio dall’Università degli Studi di Teramo che aderirà all’iniziativa europea di arte contemporanea 6PM Your Local Time. L’obiettivo è la valorizzazione dei territori attraverso una mappa emozionale disegnata direttamente dagli utenti con un selfie. Chiunque può far conoscere le eccellenze locali, condividendo e geolocalizzando le immagini su Instagram con l’hashtag #mapyourselfie: una mappa geografica consultabile online (http://www.postinterface.com/mapyourselfie) mostra le foto di chi partecipa all’iniziativa. #mapyourselfie è un progetto ideato da Raffaella Morselli ‒ docente della Facoltà di Scienze della comunicazione dell’Università di Teramo e delegato del Rettore alla cultura ‒ in collaborazione con Mario Savini, dottorando dell’Ateneo nell’ambito del Corso di Produzione artistica e musicale. Il progetto verrà presentato mercoledì 22 luglio alle ore 17.00, nell’Aula 9 della Facoltà di Scienze della Comunicazione, dove saranno esposte tutte le immagini registrate. #mapyourselfie aderisce a 6PM Your Local Time, un grande evento d’arte contemporanea che coinvolgerà musei, istituzioni, gallerie e artisti da tutta Europa. Si tratta di un appuntamento distribuito e connesso in rete, che si svolgerà simultaneamente in sedi differenti nell’arco di una sola serata, coordinato da una sede centrale e documentato online da un’applicazione web. Dopo un evento pilota organizzato con successo nel Regno Unito a ottobre 2014, il format troverà la sua piena applicazione il prossimo 22 luglio, quando oltre 200 partecipanti da tutta Europa, distribuiti su 4 fusi orari differenti, inaugureranno l’iniziativa alla stessa ora, documentando i rispettivi eventi in tempo reale sulla piattaforma online http://www.6pmyourlocaltime.com.6PM Your Local Time è un format del Link Art Center, sviluppato in collaborazione con Abandon Normal Device (AND), Manchester e Gummy Industries. Il progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter