Disturbi specifici dell'apprendimento: oggi seminario alla sala polifunzionale

L'incontro è organizzato dalla Asl di Teramo per promuovere la necessità di una sinergia tra sanità e scuola
18 giugno 2016

TERAMO - Dislessia, disgrafia e discalculia (difficoltà nei calcoli): sono alcuni dei disturbi del Neurosviluppo infantile che saranno trattati nel terzo seminario interdisciplinare dedicato ai “Disturbi Specifici dell’Apprendimento” in programma oggi nella sala polifunzionale della Provincia., in via Comi a Teramo. L’incontro organizzato dalla Società internazionale di formazione in collaborazione con il Servizio di Neuropsichiatria infantile della Asl di Teramo, diretto da Nicola Serroni, vuole porre l’attenzione su un fenomeno che interessa una percentuale sempre più significativa di bambini e d adolescenti in età scolare. L'obiettivo dell'Incontro è quello di creare un'opportunità, una sinergia tra operatori socio-sanitari e scolastici (Npi, pediatri, medici di famiglia, riabilitatori e docenti) per promuovere iniziative "volte a favorire la riabilitazione, l'integrazione, l'apprendimento e le pari opportunità dei soggetti affetti da Dsa“.  « Le difficoltà di apprendimento - ha sottolineato Chiara Caucci tra i responsabili scientifici dell'evento - interferiscono in maniera significativa sul normale processo di sviluppo in età evolutiva, sia sul piano funzionale (con riduzione delle competenze nell'ambito dell'apprendimento scolastico) che sul piano psicopatologico (aumentando l’incidenza di disturbi d'ansia, dell'umore e comportamentali), determinando, se non precocemente diagnosticati e presi in carico sul piano didattico educativo, la possibilità di effetti a lungo termine di tipo funzionale e sociale (ad esempio l'abbandono scolastico precoce). La prevalenza nell'ambito della popolazione infantile è molto elevata, pari al 3-5% della popolazione scolastica, costituendo così un'importante parte dell'utenza che perviene alla valutazione presso i servizi specialistici di Neuropsichiatria dell'Infanzia e dell'Adolescenza (“stimata al 30-40% a livello nazionale con percentuali anche superiori presso il nostro servizio”)». «Il panorama normativo abruzzese – ha detto il direttore Generale della Asl di Teramo, Roberto Fagnano - si è recentemente arricchito della Legge Regionale 24 del 5 ottobre 2015 Disposizioni in favore dei soggetti con Disturbi Specifici di Apprendimento (Dsa) che ha finalmente permesso di uniformare l'iter di attestazione della diagnosi di Dsa sull'intero territorio regionale, di avviare azioni di prevenzione e supporto calibrate sulle reali necessità dei discenti, dall'infanzia all'età adulta. Mi sembra un segnale molto positivo, che dimostra l’attenzione dell’Abruzzo verso queste tematiche e, in particolare, verso tutti i disturbi che colpiscono i bambini. 

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter
Commenti

« Lascia il tuo commento »

I tuoi commenti sono i benvenuti se seguirai le semplici indicazioni riportate qui sotto.
  • I commenti devono riguardare solo informazioni presenti nelle notizie
  • Non inserire commenti per conto di terzi, per sentito dire o altro: i commenti devono essere frutto della tua personale esperienza
  • Non usare parole e termini offensivi, anche se hai un giudizio negativo in merito all'argomento trattato
  • Non utilizzare questo spazio per fare pubblicità, di qualunque tipo
  • Segui le indicazioni di base della netiquette, come ad es. non scrivere tutto in caratteri maiuscoli
I commenti inseriti devono corrispondere a verità ed essere espressi in modo dettagliato e comprensibile.
Per ogni commento il sistema provvederà a salvare il tuo indirizzo IP e l'ora in cui è stato inserito il commento ai fini di perseguire legalmente tutti quei commenti che non rispetteranno le regole sopra elencate.
Ricorda che ci riserviamo di eliminare senza alcun preavviso tutti i commenti da noi ritenuti offensivi o non rispettosi delle precedenti indicazioni.
Emmelle.it non è responsabile dei commenti scritti dagli utenti.
Grazie per la collaborazione.
La Redazione di emmelle.it
Dichiaro che il commento da me inserito corrisponde a verità,
e rispetta tutte le indicazioni riportate nella guida di compilazione.
Dichiaro inoltre di aver letto l'informativa sulla privacy e di liberare
Emmelle TV Srls Unipersonale da qualsivoglia responsabilità
relativamente al contenuto del commento da me inserito.

 
Attiva la notifica per essere aggiornato via email sui nuovi commenti all'articolo
Loading...