Incidenti stradali: allo studio sempre nuove soluzioni

Intanto nel Teramano gli incidenti continuano
11 maggio 2015

TERAMO - L'ultimo incidente mortale, nel "maledetto" incrocio di Tortoreto è della scorsa settimana. Anche localmente è evidentemente arrivato il momento di reinterpretare le necessità di tutela della vita dei cittadini, guardando alla sicurezza stradale come risultato di ricerca scientifica e grande avanzamento di sinergie tra settori. In questa ottica il comandante della Polizia provinciale, Fabio Di Vincenzo, ha ottenuto un riconoscimento per l’impegno nella tutela della vita sulle strade, dalla CEGIS, a Bologna. Anche la parte abruzzese della CEEGIS (Camera Europea degli Esperti Giudiziari in indagini scientifiche), infatti, continua ad imporsi per attività e ruolo a livello nazionale e internazionale. E’ il caso del seminario sul tema “La perizia giudiziaria e la simulazione” che si è svolto a Bologna. In particolare ci si è addentrati nelle problematiche della percezione cinematica dei conducenti e dei sinistri con coinvolgimento di pedoni. L’incontro, che ha visto la partecipazione da diverse regioni d’Italia sia da parte dei relatori che da parte dei convegnisti, era incentrato sulle ultime applicazioni della simulazione scientifica dei sinistri all’interno di scenari virtuali. Queste problematiche di grande interesse sia per la ricostruzione che per la prevenzione dei sinistri, si tradurranno in informazioni preziosissime per gli operatori di Polizia e per la loro formazione futura. Nel corso dei lavori sono stati consegnati, dal presidente della CEGIS, il teramano Alfredo Aramondi, attestati e certificati, oltre che di partecipazione, di collaborazione per le attività di sicurezza stradale.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter