Sicurezza alimentare, Izs svilupperà per Efsa la piattaforma informatica sui genomi dei microroganismi

L'Istituto zooprofilattico teramano - che è già Centro di referenza nazionale per le sequenze - si è aggiudicato il bando dell'Agenzia europea
03 novembre 2017

TERAMO - L'Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell'Abruzzo e del Molise si è aggiudicato il bando dell'Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) relativo al supporto scientifico della piattaforma informatica "Joint Database". Sviluppata dall'EFSA, con il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC) e delle analisi bioinformatiche sui genomi dei microrganismi patogeni trasmessi dagli alimenti è, in Italia, una piattaforma nazionale per la raccolta e la conservazione delle sequenze genomiche di microrganismi patogeni e per l'esecuzione di analisi bioinformatiche, nonché per la relativa archiviazione e la condivisione dei risultati.
Il bando, a cui hanno concorso le maggiori organizzazioni europee del settore, l'Izsam se lo è aggiudicato dopo il lavoro svolto negli ultimi anni con investimenti sulla bioinformatica e sulla creazione di una squadra di esperti. Primo risultato in questo settore l'Istituto l'ha ottenuto la scorsa primavera quando è stato nominato "Centro di Referenza Nazionale per Sequenze Genomiche di microrganismi patogeni: banca dati e analisi di bioinformatica" con il Decreto del Ministero della Salute del 30 maggio 2017.
Il bando dell'EFSA è per un progetto finanziato con 100.000 euro della durata di 12 mesi, durante i quali l'IZSAM sarà impegnato nel supporto scientifico negli ambiti della bioinformatica e della genomica.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter