Abruzzo dal Vivo, il gran finale con Leo Bassi e Montorio e Carla Fracci a Civitella

Il consigliere regionale delegato alla cultura Luciano Monticelli illustra gli appuntamenti a cavallo tra il vecchio e il nuovo anno
29 dicembre 2018

TERAMO - Continuano gli appuntamenti di ‘Abruzzo dal Vivo Winter’, l’edizione invernale del Festival organizzato dalla Regione Abruzzo per la rivitalizzazione dei 23 Comuni del cratere sismico 2016/2017. Diverse le punte di diamante che catalizzeranno un nutrito pubblico da ogni parte della regione e oltre nei giorni compresi tra il 28 dicembre e il 6 gennaio. «Sicuramente – è il commento in merito del Delegato regionale alla Cultura e promotore dell’iniziativa, Luciano Monticelli – uno fra tutti sarà Ermal Meta, che si esibirà in piazza Martiri a Teramo martedì 1° gennaio e che in moltissimi giovani stanno già aspettando. In realtà questo non è l’unico nome presente a Teramo in quei giorni. Meta sarà infatti preceduto, per l’ultima notte dell’anno, dall’Orchestra della Taranta e dall’Orchestra Popolare del Saltarello, mentre per il 30 dicembre è previsto l’arrivo di Cristina D’Avena e dei Gem Boy».

Molto particolari anche le serate previste a Montorio al Vomano, dove il 3 e il 4 gennaio sbarcheranno, rispettivamente, Leo Bassi e Yllana per due spettacoli comici davvero da non perdere. «Il primo – spiega meglio Nino Di Berardino di Cinemusica Nova, organizzatore dei due eventi – è uno degli ultimi, grandi, originali clown in circolazione. E anche il discendente dello stesso clown che per primo, oltre un secolo fa, entrò nella storia contemporanea facendosi filmare dai Fratelli Lumière. Yllana, invece, è il nome di una compagnia madrilena celebre a livello internazionale che, partendo da situazioni di vita quotidiana, con un umorismo irriverente, ironico e coinvolgente, crea un mondo surreale e delirante dove tutto può accadere per divertire grandi e piccini».

È invece attesa per giovedì 3 gennaio 2019 a Civitella del Tronto, Carla Fracci, senza dubbio la più grande danzatrice italiana, che racconterà in un particolare incontro le tappe di una carriera straordinaria nei più grandi teatri del mondo, interpretando ruoli che, con lei, sono diventati leggenda. «Venerdì 4 gennaio – continua Monticelli – sarà la volta, sempre a Civitella, di Vince Tempera per poi continuare, sabato 5 gennaio, con il concerto di Maldestro, in programma alle ore 21.00, mentre per tutto il periodo in considerazione continueranno i concerti natalizi e gli spettacoli teatrali per bambini in numerosi borghi”.

Spazio infine alla musica popolare con EthnicAbruzzo Ensemble, una formazione nata proprio per ‘Abruzzo dal Vivo’ che, partendo dalla musica abruzzese di tradizione orale, propone in concerto un repertorio in cui le peculiarità sonore di matrice euro-mediterranea vengono amplificate nei ritmi e nei timbri attraverso l'inserimento di una sezione brass che affianca gli strumenti etnici. Tredici gli artisti teramani che, provenienti da esperienze musicali diverse, riconsegnano in concerto i saperi dell'oralità abruzzese alle comunità ospitanti nelle giornate di venerdì 28 dicembre (Civitella del Tronto) e giovedì 3 gennaio 2019 (Montereale).

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter