James Senese e i Napoli Centrale, l'occasione irripetibile che chiude il Campli Festival 2017

Domani sera l'atteso concerto del sassofonista napoletano e il suo gruppo, sul solco della musica del mito Pino Daniele
25 agosto 2017

CAMPLI - Il Campli Festival 2017 si conclude domani sera con l’atteso concerto di James Senese e Napoli Centrale. Il loro concerto è ogni volta un viaggio artistico che mette insieme storie, emozioni e note mediterranee di oltre mezzo secolo di vita sul palco. James Senese, per gli amici Jé, a 71 anni è ancora al centro del palcoscenico con il suo magico ottone ben stretto tra le mani; non è mai sceso a nessuna sorta di compromesso, troppo forte la sua onestà artistica, troppo sincera l'espressione passionale del suo far musica. A Campli Senese sarà come di consueto con il gruppo che ha fondato, “Napoli Centrale”: Enzo Vitolo alle tastiere, Gigi De Rienzo al basso e Agostino Marangolo alla batteria che compongono il prestigioso ensemble di collaboratori fidati che si esibiscono per raccontare le collaborazioni e l’amicizia con Pino Daniele e quella infinita stagione di concerti. Senese ha l'indubbio merito di esser riuscito ad attraversare, nel corso della sua rilevante carriera, scenari musicali di altissimo livello; si è permesso di spaziare dalla fusion al soul, ha collaborato con il grande cantautorato passando per world music e, inevitabilmente, blues. Un bagaglio di esperienze unico, per certi versi invidiabilmente irripetibile, che domani sera regalerà al pubblico di Campli.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter