"Notte dei saldi", sabato negozi aperti fino alle 24 in centro storico

Sconti nelle attività che esporranno "la volpe" e musica live con 7 dj
02 luglio 2014

TERAMO – Un po’ “orfani” della parata dell’Interamnia posticipata di un giorno, anche quest’anno i commercianti del centro storico provano a lanciare la stagione dei “supersconti” con l’ormai tradizionale “Notte dei Saldi”. Sabato 5 luglio negozi aperti fino alle 24 dunque e tutti a “caccia della volpe” (la mascotte della manifestazione) esposta nelle attività commerciali delle vie del centro che applicheranno uno sconto in più rispetto a quello previsto per i normali saldi. Sono in tutto una cinquantina tra negozi, bar e pizzerie che hanno aderito all'iniziativa dando il proprio contributo per coprire i costi dell’evento promosso dal consorzio “Shopping in Teramo centro” insieme a Confesercenti e Cna. E ad accompagnare la lunga serata (si spera) di grandi acquisti ci sarà la musica live di sette disk jokey che suoneranno in diversi punti del centro storico: in corso Cerulli i dj Si.Mone Candelori e Ninho B2B Giampiero Zechini, in corso De Michetti il dj Mauro Pomponi , David Greco in via Carducci, Enrico Fabii in via Capuani, Iacopo B in corso San Giorgio e Alex Marcone nell’area davanti Palazzo di Città. Per l’occasione, inoltre, cinque vetrine avranno un allestimento particolare dedicato proprio al tema dei saldi e curato dalla GKvisualab di San Benedetto del Tronto. “In un momento così buio per il commercio – spiega il presidente del consorzio e presidente comunale di Confesercenti, Giancarlo Da Rui – la speranza è che in città ci sia gente e che faccia acquisti”. E il lancio della “Notte dei Saldi” è anche un’occasione per tracciare un bilancio di questo 2014 così difficile per il commercio teramano: “I dati che abbiamo sono sconfortanti – ammette Da Rui – non credo vada meglio che nel resto d’Italia dove ormai chiudono due negozi al minuto. Abbiamo visto una timida ripresa ad aprile e maggio, ma a giugno ci siamo rimangiati tutto complice anche il maltempo. Speriamo nei saldi, ma sappiamo che non sono la panacea per risolvere i nostri mali”.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter