Torna la prosa con 'Pesce d'aprile', il grande amore cementato dalla malattia

La stagione teatrale della Riccitelli e di Acs presenta l'adattamento in scena del romanzo che ha venduto 10mila copie in meno di un anno
09 dicembre 2019

TERAMO - Prosegue con 'Pesce d’aprile' la Stagione di prosa 2019-2020 firmata Riccitelli-Acs, in scena al Teatro Comunale di Teramo domani, martedì 10 dicembre alle 21 e mercoledì 11 (alle 17 per il turno pomeridiano e alle 21 per il turno B). Lo spettacolo ha per protagonisti due attori molto noti e amatissimi dal grande pubblico,  Cesare Bocci, impegnato anche alla regia, e Tiziana Foschi, formazione accademica e carriera teatrale e televisiva accanto a personaggi come Raffaella CarràLorella CuccariniGianni BoncompagniPaolo BonolisGiancarlo Magalli e Fabio Fazio, autrice e sceneggiatrice oltreché attrice.
Dal romanzo edito da Sperling & Kupfer, più di 10mila copie vendute in meno di un anno, 'Pesce d’aprile' è il racconto intenso e struggente di un grande amore che la malattia ha reso ancora più grande, un’esperienza di vita reale, toccante, intima e straordinaria, quella di un uomo e di una donna che non si danno per vinti quando all’improvviso il destino sconvolge la loro vita.
Una narrazione vera, lucida, ironica e commovente, la storia di una donna prigioniera di un corpo che non le obbedisce più e che lotta per riconquistare la propria vita e del suo uomo, accanto a lei sempre e comunque sorridente, in un contrasto avvincente e positivo di emozioni con gli occhi lucidi e la risata che prorompe all’improvviso a volte amara, altre volte semplice, spontanea, liberatoria. Botteghini aperti per gli ultimi posti ancora disponibili negli uffici della Riccitelli dalle 9 alle 13 e al Teatro Comunale dalle 9 alle 13 e dalle 15 in poi.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter