Atletica Gran Sasso, VIcerè e Salvi premiati come tecnico e dirigente dell'anno

Alla festa dell'atletica leggera abruzzese a Pescara pioggia di premi sui teramani: dieci atleti e miglior società
28 gennaio 2019

TERAMO - Non ci sono soltanto gli atleti biancorosi dell'Atletica Gran Sasso nell'elenci dei premiati all'annuale festa dell'atletica leggera abruzzese, svoltasi ier a Pescara, ma anche chi per tutto l'anno lavora dietro di loro, per potenziarne capacità e risultati. Il presidente Maurizio Salvi ha ottenuto il riconoscimento speciale come dirigente dell'anno, il tecnico Marcello Vicerè è il tecnico dell'anno secondo la Fidal regionale, così come Orlando Del Grosso è il giovane emergente. Al Museo Colonna di Pescara sono stati assegnati riconoscimentia 10 atleti teramani della Gran Sasso, tra i quali spiccano i nomi della mezzofondista Gaia Sabbatini, 4 titoli italiani Juniores vinti su 800 e 1.500 (outdoor e indoor) e due convocazioni in nazionale under 20 di cui una ai mondiali di categoria sui 1.500 nei quali ha sfiorato la finale; del lunghista Lorenzo Mantenuto, 2 titoli italiani vinti (outdoor e indoor) e una presenza in nazionale under 20; della lanciatrice Ludovica Montanaro, un titolo italiano Allievi nel peso e una presenza in nazionale under 18 i occasione degli europei di categoria; della triplista Giada Bilanzola, terza ai campionati italiani assoluti di Pescara. Tra le società premiate, l’Atletica Gran Sasso Teramo figurava come l’unica abruzzese a guadagnare la qualificazione alle varie finali nazionali, assolute e giovanili, nel 2018. Gli altri atleti premiati dell’Atletica Gran Sasso sono Alessia Giuliante, Salvatore Angelozzi, Luigi Cirotti, Angela Di Fabio, Gaia Nocita, Stefano Salso.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter