Cresce la febbre per la trasferta di Fermo. Risolto il problema con le 'Diavolo card'

Il Teramo in trasferta: il sistema non riconosceva la tessera di fidelizzazione per l'acquisto dei ticket. Quasi pieno il bus del Club biancorosso
02 novembre 2018

TERAMO - Cresce la febbre per la trasferta di Fermo dei tifosi del Teramo. La striscia positiva con il nuovo allenatore Agenore Maurizi, con i biancorossi protagonisti di tre vittorie di fila in campionato e di quella in Coppa Italia contro la Samb, ha fatto risalire le azioni del Teramo in classifica e ha reso molto interessante la gara di domenica (ore 14.30) allo stadio 'Recchioni' di Fermo. Per questo i sostenitori si stanno organizzando con ogni tipo di mezzo per seguire la trasferta della squadra. Anche i posti sull'autobus organizzato dal Club Biancorosso stanno terminando. Il sodalizio storico della tifoseria ha fissato in 10 euro per i soci (15 per tutti gli altri) ilcosto del passaggio fin nelle Marche, con partenza dal piazzale della stazione ferroviaria di Teramo alle ore 12. E' stato intanto risolto il problema segnalato da molti per l'acquisto del biglietto (10 euro il costo del settore riservato ai teramani) gestito attraverso il circuito Vivaticket Italia. Molti tifosei teramani non sono infatti riusciti ad acquistare il tagliando con la Diavolo card: la società ha però comunicato in mattinata che ilp roblema, non dipendente dalla Teramo calcio, è stato risolto e dunque le tessere di fidelizzazione emesse dal club di via Irelli adesso sono accettate. Si ricorda che il giorno della gara i botteghini del settore “Ospiti” (quello destinato ai teramani) resteranno chiusi e che i residenti della Regione Abruzzo potranno acquistare i tagliandi solo se in possesso della tessera di fidelizzazione rilasciata dalla Teramo Calcio.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter