Il Teramo non si ferma: elimina la Viterbese detentrice della Coppa Italia (1-0) e passa agli ottavi col Siena

Ottima prova dei biancorossi alla quinta vittoria consecutiva. Decide Cancellotti al 22'. Formazione con turn over, si rivede in campo Minelli
06 novembre 2019

VITERBO - Il Teramo continua a correre e a vincere. Lo fa anche nei sedicesimi di finale, con un 1-0 che sfata il tabù dello stadio Rocchi e batte la Viterbese, detentrice della Coppa Italia di Serie C. Il gol partita è stato segnato da Tommaso Cancellotti, al 22' con un preciso colpo dal basso in diagonale. Ampio il turn over che Tedino ha sfruttato per affrontare questa trasferta, schierando un undici inedito, con l'esordio del giovane Berretti Gega al centro della difesa (in campo per circa un'ora), rilanciando Lasik a centrocampo, Lewandowski tra i pali, Birligea a supporto della coppia Cianci-Martignago e inserendo nella ripresa Minelli, che mancava dal campo dal precampionato (l'ultimo match quello contro il Gubbio, sempre in Coppa Italia). Sugli scudi Costa Ferreira, padrone del campo, con Santoro e Lasik, ma in complesso la squadra ha giocato in maniera egregia, dimostrando buona sagagia tattica e soprattuto corsa e determinazione, nonostante molti di loro senza grandi minutaggi nelle gambe. Nel primo tempo i biancorossi hanno subito soltanto in due occasioni sempre con Antezza, ma è stato bravo Lewandowski a chiudere sulle velleità laziali, mentre il Teramo è stato pericoloso con Santoro (19') e con Costa Fereira pochi minuti dopo il vantaggio (29'). Nella ripresa, la Viterbese ha spinto di più sull'acceleratore per trovare il pari, ma senza successo, ma il Teramo ha saputo controllare senza particolari affanni. Al 48' Costa Ferreira, dopo uno slalom che lo porta in area di rigore, viene atterrato e reclama rigore ma l'arbitro addirittura lo ammonisce per simulazione. Lopez tenta la carta del bomber Tounkara per Volpe al 55' e subito Lewandowski viene chiamato agli straordinari per fermarlo (56'). Dentro Minelli e Tentardini per il Teramo. Ancora Tounkara al 65', dopo un tentativo di Martignago senza grndi pretese: l'attaccante di casa spara largo in diagonale. Una doppia clamorosa chance per la Viterbese arriva all'86' con Errico e Milillo che non inquadrano lo specchio della porta in una furiosa mischia in area. Finisce con le rimostranze del tecnico Lopez e i giocatori del Teramo a festeggiare sotto al settore dove anche oggi c'erano 42 tifosi teramani al seguito della squadra di Tedino.
Agli ottavi di Coppa (in programma il 27 novembre) il Teramo sfiderà la Robur Siena che ha battuto 2-0 l'Arezzo. Domenica si tornerà in campo a Potenza per affrontare il match contro il Picerno (ore 15).
Queste le formazioni in campo:


VITERBESE (3-5-2): 22 Maraolo, 3 Atanasov (46′ 19 Zanoli), 13 Milillo, 24 Ricci; 28 Bianchi (75′ 14 Errico), 4 Antezza, 30 Sibilia, 11 Besea (80′ 31 Bensaja), 23 Urso (55′ 32 Simonelli); 18 Volpe (55′ 9 Tounkara), 33 Culina. A disp.: 1 Pini, 29 Vitali, 6 Baschirotto, 20 Pacilli, 25 Molinaro. All.: Lopez
TERAMO (4-3-1-2): 22 Lewandowski, 2 Florio, 29 Cancellotti (K), 18 Iotti, 6 Gega (57′ 3 Tentardini); 21 Santoro, 17 Lasik, 7 Costa Ferreira; 25 Birligea (57′ 14 Minelli); 24 Cianci (VK), 10 Martignago. A disp.: 12 Valentini, 15 Marini, 30 Sabatini, 31 Sciarretta, 32 Ragozzo. All. Tedino.
Arbitro: Delrio di Reggio Emilia.
Assistenti: Toce di Firenze e Spataru di Siena.
Marcatori: 22′ Cancellotti (T),
Ammoniti: Bianchi (V), Costa Ferreira (T), Maraolo (V), Tounkara (V),

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter