L'ultima brutta figura (2-0) nella partita che non si doveva perdere

La squadra inesistente, per i padroni di casa è facile vincere. Adesso la retrocessione diretta è a un punto
13 febbraio 2017
TERAMO - (jacopodifrancesco) Ora si fa dura: il Teramo perde un altro scontro diretto, contro il Fano ultimo in classifica che dopo il posticipo di stasera si ritrova a -1 proprio dal Diavolo. Sì, le avversarie in zona playout vanno piano, ma il Teramo questa settimana resta ferma, e la palude è sempre più profonda. 
Il Fano si è dimostrato superiore in ogni aspetto: più pronti tatticamente, più cattivi, meno frenati dalla paura: il 2-0 finale è stato legittimato.
Solito rombo per Zauli, da terzino sinistro c'è Karkalis e Di Paolantonio è alle spalle di Sansovini e Tempesti.
Avvio equilibrato L'inizio della gara si gioca prevalentemente a metà campo, è il classico spareggio salvezza: spazzate e contrasti duri. Nessuno trova lo spunto del singolo, Gabbanelli però costringe al fallo al limite dell'area Karkalis: il gol che ne esce viene annullato per fuorigioco. Questo l'unico brivi di un primo tempo giocato comunque su un ritmo alto.
Sale il Fano In avvio di ripresa il tema tattico non cambia, Zauli prova a smuovere lo status quo inserendo Carraro per l'ancora dannoso Baccolo al 65', ma poco dopo Ferretti brucia sullo scatto Camilleri e firma il vantaggio per i granata.
Diavolo rintronato Il Fano abbassa il baricentro, e la manovra del Teramo insiste a non trovare continuità. La prima vera occasione arriva con un colpo di testa di Barbuti - dentro per Tempesti - e in chiusura con Petrella - un'altra volta inserito in colpevole ritardo - che manda alto su un gran cross di Di Paolantonio; anche stasera il centrocampista della Gammarana ha predicato nel deserto. 
Nel recupero Germinale chiude i conti sul rigore causato da Narciso, ed è festa a Fano.
Oggi si è vista una squadra priva prima di tutto di identità e Zauli al termine della partita Campitelli lo ha esonerato: in panchina contro il SüdTirol ci sarà Ugolotti.
 
Teramo Calcio: (4-3-1-2) Narciso; Imparato, Camilleri, Speranza, Karkalis (80'Petrella); Ilari, Amadio, Baccolo (65'Carraro); Di Paolantonio; Sansovini, Tempesti (75'Barbuti).
 
Pagelle 
Narciso 5 evitabile il fallo da rigore 
Imparato 5 va bene la voglia, ma non si vede altro 
Camilleri 4 sempre in ritardo 
Speranza 5 non copre come al solito
Karkalis 4 inefficace 
Ilari 4 troppe perse, molte pesanti 
Amadio 5,5 troppo solo 
Baccolo 4 impalpabile in copertura, scelte pessime in avanti 
Di Paolantonio 6 prova ad accendere la luce 
Sansovini 5 ingabbiato 
Tempesti 5 arrivano pochi palloni 
Carraro 5,5 qualche azione personale, nient'altro
Petrella 5 quel pallone andava preso meglio 
Barbuti sv
Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter