Magnaghi, un altro attaccante per Tedino: "Mi ha convinto, qui c'è un'idea importante"

Prestito con diritto di riscatto dal Pordenone per il 25enne. Si è già unito ai compagni negli allenamenti a Torricella
16 agosto 2019

TERAMO - E' l'attaccante Simone Magnaghi, 26 anni ad ottobre, l'ultimo arrivato in casa biancorossa per mettersi a disposizione del tecnoco Bruno Tedino. Magnaghi, bergamasco di Lovere, si è unito al gruppo che si sta allenando a Torricella dopo aver firmato un contratto annuale, essendo arrivato in prestito con diritto di riscatto dal Pordenone. Proprio con la squadra friulana l'attaccante ha contributo alla promozione alla Serie B, giocando in due stagioni 51 gare e segnando 10 reti.
Nella sua recente esperienza calcistica, avviata dalle giovanili dell’Atalanta, Magnaghi ha vestito in Serie C le maglie di Taranto, Cremonese, Venezia, Entella, Viareggio e Prato, giocando circa 200 partite e siglando 35 reti.
«Sono contento che siamo riusciti a chiudere con il Teramo che mi cercava da tempo. Ho scelto questa esperienza perché ho visto che qui c’è un’Idea importante di fare calcio e ovviamente su di essa hanno influito il mister Bruno Tedino e la mia voglia di venire ad essere protagonista – queste le prime parole dell’attaccante bergamasco, che questa mattina ha sostenuto il primo allenamento con i nuovi compagni sul campo di Torricella Sicura -. A Teramo ritrovo con piacere Martignago, Tomei e Minelli ma anche tanti giocatori con cui ho avuto modo di giocare contro: è molto positivo per me vedere che c’è grande organizzazione e grande sintonia, che sono elementi fondamentali per fare bene”.

Voto medio (1 voti; 5.00)
Vota:
counter