Mondiali studenteschi, per l'Alessandrini Marino di Cifaldi un'esperienza che vale oro FOTO

I teramani giocano contro la Bulgaria per una finale di consolazione. Tre vittorie, tre sconfitte e un pari ma il confronto culturale è stato il vero successo
13 aprile 2019

TERAMO - Comunque vada a finire, nella finale per il 17esimo posto di questa mattina contro la Bulgaria, l'esperienza serba ai mondiali studenteschi di calcio per la pattuglia di ragazzi dell'Istituto superiore Alessandrini-Marino del duo Cifaldi-Del Zoppo è stata irripetibile. La condivisione della logistica con tutte e 23 le altre formazioni partecipanti alla rassegna iridata per i campioni nazionali di calcio delle scuole superiori, è stato già di per sè occasione di scambio culturale e confronto di grande valore. La competizione sul campo ha anche offerto alla squadra teramana - che rappresentava l'italia e con la maglia col tricolore ha giocato - è stata utile per comprendere il livello con cui le altre organizzazioni straniere tengono in grande considerazione la pratica e l'insegnamento dello sport nelle prorgammazioni scolastiche. Sette giorni di full immersion in amicizia e condivisione di comuni interessi, hanno arricchito questi giovani teramani, che sul campo hanno messo orgoglio e capacità, riuscendo a ben figurare alla prima esperienza mondiale, contro squadre di caratura assoluta. Anche su questo fronte però l'esperienza a Belgrado è stata formativa, seguendo il livello tecnico e organizzativo di formazioni nazionali più attrezzate, che dimostrano come l'investimento sportivo sui giovani viene affidato all'ambito scolastico piuttosto che alle società, come invece accade in Italia.
Sul piano agoinistico, l'Italia di Rinaldo Cifaldi e Maria Grazia Del Zoppo è stata inserita in un girone di ferro (con Slovenia, Qatar Francia finite ai primi tre posti): dopo l'esordio shock contro la Francia (0-4), la squadra dell'Alessandrini-Marino è riuscita comunque a non sfigurare, pur nelle sconfitte rimediate contro Slovenia (0-1) e Croazia (0-1), vincendo contro il Cile (1-0) e pareggiando contro il Qatar. Le soddisfazioni sono venute dalla fase successiva, dove i teramani, nel girone dal 17esimo al 24esimo posto, hanno affrontano e battuto prima, nei quarti di finale, la Cina di Taipei (2-0) e ieri in semifinale la Turchia (3-2 ai supplementari, dopo l'1-1 dei tempi regolamentari). La settimana perfetta si chiuderà oggi, alle 10:30, nella finale che vale il 17esimo posto contro i bulgari.

Voto medio (1 voti; 4.00)
Vota:
counter