Samb-Teramo, il micidiale uno-due finale piega i biancorossi (2-1). Ma sugli spalti è festa per i bambini

Biancorossi puniti troppo severamente dopo il vantaggio di De Grazia. Il sindaco D'Alberto con i ragazzi della scuola calcio Bonolis
19 gennaio 2019

TERAMO - Il gol dell'ascolano De Grazia sul campo della Samb, al 69' del deerby al Riviera delle Palme, aveva fatto sognare gli oltre 500 tifosi del Teramo accorsi in riva all'Adriatico marchigiano, ma il micidiale uno-due dei rossoblu di casa, tra l'84esimo e l'89esimo, ha tramortito la carovana biancorossa. Vince la Sambendettese ma il Teramo meritava qualcosa di più. Spettacolo anche sugli spalti dove si è vissuto un derby nel segno dell'amicizia, con l'iniziativa della Lega e delle amministrazioni comunali che hanno portato allo stadio i bambini delle scuole calcio e in particolare quelli della Scuola calcio Bonolis: in 60 hanno seguito la partita, dopo aver raggiunto lo stadio della samb con un pullman messo a disposizione dal sindaco Gianguudo D'Alberto che in tribuna era con loro, assieme ai consiglieri comunali Dario Di Dario e Maria Rita Santone. 

Voto medio (1 voti; 4.00)
Vota:
counter