Teramo, così non va: la Feralpi passeggia (3-1), scaccia la sua crisi e apre quella dei biancorossi

La squadra di Zichella non c'è e subisce dal primo minuto. Lewandowski decisivo nel primo tempo, nella ripresa i padroni di casa dilagano. Di Ranieri il gol della bandiera
07 ottobre 2018

TERAMO - Battuta d'arresto, la seconda in campionato per il Teramo, che va oltre il 3-1 finale per la Feralpisalò. Al 'Turina' di Salò, sul Garda, i biancorossi subiscono dall'inizio della gara e danno la possibilità ai Leoni di casa di trovare quella vittoria scacciacrisi che aspettavano dall'avvio del torneo. Non tragga in inganno il primo tempo finito a reti inviolate perchè è stato Lewandowski a dire di no - in una occasione anche in maniera clamorosa su Caracciolo - ai tentativi di chiudere a rete della Faralpi. In avvio di ripresa è toccata a Piccioni la paradossale opportunità di beffare gli avversari e portare in vantaggio il Teramo, ma l'avanti teramano ha fallito, permettendo al portiere di casa di neutralizzare l'occasione. Cinque minuti dopo questa irripetibile chanche, Lewandowski nulla può stavolta per opporsi al vantaggio dei Leoni: è il solito Caracciolo che mette a frutto al meglio il traversone di Parodi. Teramo in confusione in questa fase: trascorrono appena tre minuti e arriva l'uno-due: è Ferretti, entrato da appena cinque minuti al posto di Corsinelli, a scavalcare da 40 metri con un pallonetto il portiere biancorosso. 2-0. Non bastano metà della ripresa e il doppio cambio Fratangelo-Barbuti per Di Renzo-Bacio Terracino, per far segnare sul taccuino qualcosa di buono, se non una buona incursione di Fratangelo che finisce fuori. Anzi, arriva il tris di casa: lo sigla Scarsella, che all'83' fa scendere i titoli di coda sulla partita, che non subisce scossoni dalla rete della bandiera di Ranieri, su calcio piazzato, a un minuto dal termine. Sabato prossimo (16.30) seconda trasferta consecutiva: i biancorossi di Zichella sranno di scena al Romo Neri di Rimini.
Le formazioni:

FERALPISALO‘: 22 De Lucia, 7 Vita, 13 Legati, 16 Corsinelli, 14 Scarsella, 18 Pesce, 24 Parodi, 26 Tantardini, 31 Marchi P.; 9 Caracciolo (Cap.), 17 Guerra. A disp.: 1 Livieri, 3 Mordini, 5 Dametto, 6 Ambro, 8 Magnino, 10 Raffaello, 11 Ferretti, 20 Martin, 23 Hergheligiu, 27 Moraschi, 29 Marchi M. All.: Toscano.
TERAMO CALCIO: 22 Lewandowski, 27 Ventola, 26 Piacentini, 6 Speranza (Cap.), 2 Fiordaliso; 20 Spighi, 8 Proietti, 4 Ranieri; 11 Bacio Terracino, 9 Di Renzo, 14 Piccioni. A disp.: 1 Pacini, 3 Vitale, 5 Zenuni, 7 Fratangelo, 10 De Grazia, 13 Mastrilli, 16 Zecca, 17 Cappa, 18 Persia, 19 Barbuti, 21 Altobelli. All.: Zichella.
Arbitro: Pascarella di Nocera Inferiore. Assistenti: Colasanti di Grosseto e Lencioni di Lucca.
Reti: 54′ Caracciolo (F), 58′ Ferretti (F), 82′ Scarsella (F), 88′ Ranieri (T).

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter