Teramo, il mercato si chiude col 'botto': ecco finalmente Costa Ferreira. Infantino chiarisce con il presidente e va alla Carrarese

Il centrocampista ex Lecce torna dopo 9 anni in biancorosso. Arrivano anche il difensore Florio e il portiere Valentini. In uscita Persia, Bregasi e Celentano
02 settembre 2019

TERAMO - Si chiude con altri tre innesti e cinque cessioni il mercato del Teramo calcio, in cui brilla, quale ultimo ed ennesimo grande colpo, il ritorno di Pedro Miguel Costa Ferreira, aquistatp a titolo definitivo da Lecce e che ha firmato un contratto biennale. Con lui arriva anche il difensore Filippo Florio, 23 anni dal Pordenone, e il portiere Mattia Valentini, 22enne dalla Fermana.
«Onestamente quando il mio agente mi ha prospettato la possibilità di tornare a Teramo più di un mese fa – le prime parole del 28enne centrocampista portoghese, già in biancorosso nella stagione 2010/2011 in Serie D - pensavo fosse impossibile, ma con il tempo si è dimostrata essere l’unica società a volermi con i fatti. La serietà delle persone ha influito in maniera decisiva sulla scelta finale, è stato un corteggiamento lungo ma redditizio. Ricordo bene quell’annata (2010/11, ndr) ed il calore della gente: eravamo partiti molto bene in campionato, perdendo poi la finale playoff con il Rimini. Ero giovanissimo e giocavo da esterno. Negli anni sono diventato una mezzala pura, venendo impiegato anche a ridosso delle punte, sfruttando le conclusioni dalla distanza. Conosco Arrigoni e Di Matteo per aver vinto con loro il campionato a Lecce salendo in Serie B. Con l’entusiasmo creatosi oggi a Teramo, mi auguro che la tifoseria possa fornirci una spinta importante sia in casa che in trasferta, per aiutarci a raggiungere i migliori risultati». Nella sua carriera, Cista Ferreira vanta 295 presenze e 44 marcature, iniziando con il Carpi in Eccellenza e proseguendo poi con Ancona, Messina, Virtus Entella (tre anni consecutivi in Serie B), Lecce e Trapani, formazini queste ultime con cui ha vinto due campionati consecutivi di Serie C.

Filippo Florio, arrivato a titolo definitivo dal Pordenone Calcio. originario di Napoli, Florio inizia il suo percorso da giovanissimo, nella stagione 2011/12, con la maglia dell’Ischia Isolaverde in Serie D, esordendo in C nel 2014 e tornando sull’isola dopo la parentesi del 2015 a Rimini; Lucchese, Santarcangelo, Ascoli e Pordenone sono state le successive esperienze, tutte consumate tra i “Pro”, con poco meno di un centinaio di presenze complessivamente raccolte. Sia Florio che Costa Ferreira saranno a disposizione di Tedino da domani pomeriggio.

Su fronte cessioni, si è conclusa con la Carrarese la trattativa per la cessione di Saveriano Infantino. L?attaccante a lungo sulla graticola del mercato, nel pomeriggio ha incontrato il presidente del Teramo, Franco Iachini, con il quale ha avuto un incontro chiarificatore sulla sua situazione e sulla posizione del Teramo. Lo stesso Infantino ha accolto le motivazioni della società e ha accettato con entusiasmo il trasferimento in Toscana a titolo definitivo.
Il centrocampista Angelo Persia è finito alla Fermana nello scambio con il portiere Valentini (entambi ceduti a titolo definitivo, il portiere ha firmato con il Teramo un triennale). Infine ceduti in prestito i giovani Bregasi (centrocampista classe 2001) e Celentano (difensore esterno classe 2001): il primo al Chieti, il secondo a Cerignola, compagini entrambe militanti nel campionato di Serie D.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter