Teramo, si presenta il ds Federico: «Torniamo ad entusiasmarci»

Al Bonolis il patron Campitelli ha ufficializzato il nuovo direttore dell'area tecnica
29 gennaio 2018

TERAMO - «È come essere a casa: arrivo con grande entusiasmo, la mia volontà è sempre stata quella di lavorare insieme a questa proprietà, che ringrazio per la scelta». Si è presentato così Sandro Federico, il nuovo Direttore sportivo biancorosso, nella conferenza stampa svoltasi nel pomeriggio presso lo stadio “Bonolis”. Federico, che si è legato alla società di via Irelli fino a giugno 2020, ha vissuto in passato esperienze dirigenziali importanti con la Valle del Giovenco, vincendo un campionato di Serie D, con il Siena in Serie A dal 2007 al 2010 nelle vesti di responsabile del settore giovanile, e quindi con Carrarese, Chieti, Arezzo e, nella scorsa stagione, nella Sambenedettese in Lega Pro.
Il Presidente Luciano Campitelli ha motivato così la scelta effettuata: «Desidero in primis ringraziare pubblicamente Repetto per quanto fatto sinora. Occorreva riprogrammare con un profilo diverso, che potesse essere maggiormente funzionale all’interno del progetto, una sorta di figura paterna vicina ai nostri ragazzi e competente nell’individuazione dei profili giusti per la nostra dimensione. L’arrivo di Sandro si sarebbe potuto concretizzare qualche mese fa, ma i nostri rapporti sono sempre rimasti buoni e sono lieto di potergli dare il benvenuto». Spero di trasmettere la mia voglia ai ragazzi ed alla tifoseria – il pensiero di Federico - perchè la sensazione che ho maturato è che questa città abbia bisogno di tornare ad entusiasmarsi e vincere dopo qualche annata delicata. L’arrivo di Palladini non può che facilitare il mio compito, perché conosco perfettamente la sua idea tattica. Anche per questo motivo mi sembra di partire con un vantaggio enorme rispetto ad esperienze pregresse. Quello che posso promettere sin da ora, è che si farà tutto il possibile per far risalire posizioni al club e sono convinto di riuscirci. Personalmente ho una grande considerazione di questo gruppo, è una rosa che va solo rivisitata nei particolari e, con qualche piccolo accorgimento, possiamo fare bene. Questa squadra deve compiere un salto di qualità nella mentalità e pensare sempre di ottenere il massimo. Panico e Gondo? Abbiamo praticamente definito i loro ingressi: arriveranno in serata o al massimo domattina. Partenze? Stiamo valutando anche in base agli innesti che faremo».

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter