Teramo, altro esame di maturità contro Fondi. C'è Varas non Bacio Terracino

Alle 18 al Bonolis secondo e ultimo turno di Coppa Italia, dopo la sconfitta contro la Fermana
11 agosto 2017

TERAMO - (jacopodifrancesco) Dopo la sconfitta con l'ingeneroso risultato di 2-0 contro la Fermana, il Teramo torna in campo alle 18, al Bonolis, contro il Fondi, per la seconda ed ultima giornata del girone di Coppa Italia.
Prima della rifinitura, mister Antonino Asta ha tenuto la sua conferenza: «Sarà una gara utile per capire quali sono le nostre certezze e dove dobbiamo intervenire subito per migliorare - ha esordito - portremo contare su Varas ma non su Bacio Terracino, che sta svolgendo un programma individuale; da valutare invece Amadio, anche se di sicuro non è nulla di grave».
«Dopo aver rivisto la gara contro la Fermana - ha proseguito - mi sono reso conto che la prestazione fino al secondo gol è stata buona, abbiamo giocato il nostro calcio, ma è chiaro che perdere una gara vera è sempre difficile da digerire».
Poi si è parlato delle ambizioni di playoff espresse dagli ultimi arrivati, Varas e Bacio Terracino: «Guai se non fossero ambiziosi, i ragazzi non devono mai porsi limiti. Ovviamente ci sono il mio staff e la dirigenza che devono lavorare in un'ottica più realistica. Giocheremo col 4-3-3 - ha spiegato - con i 3 davanti pronti a modulare, stiamo lavorando su questo schieramento ma in base alle gare potremmo cambiare».
In chiusura si è parlato dei dubbi su format e calendario: «Non è un problema solo del Teramo, noi dobbiamo continuare a lavorare e soprattutto pensare partita dopo partita. L'obiettivo è stare più tranquillo rispetto all'anno scorso, ma non poniamoci limiti».

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter
Loading...