Il momento magico di Marco Riccioni: prolunga al 2021 con il Benetton e vola nel 'tempio' di Twickenham

Rugby: due in uno per il pilone teramano già scudettato con il Calvisano. Resta a Treviso e l'Italia lo richiama per il Sei Nazioni
07 marzo 2019

TERAMO - Continua l'ascesa del pilone teramano Marco Riccioni, 21enne grande promessa del rugby italiano in forza al Benetton Treviso. Proprio in queste ore è arrivata la doppia bella notizia: da un lato il prolungamento del contratto per altri due anni (fino al 2021) con i biancoverdi trevigiani, dall'altro la  possibilità di giocare nel 'tempio' del rugby continentale, al Twickenham Stadium di Londra. Riccioni è stato infatti convocato dal tecnico O'Shea per giocare con la maglia dell'italia al Torneo Sei Nazioni, nel turno che sabato alle 17:45 vedrà gli azzurri opposti alla fortissima Inghilterra. Marco è uno dei sei piloni e dei 17 del Benetton - su 26 - convocati per questo match. Lo stesso Riccioni ha salutato con orgoglio la firma del prolungamento del contratto con Treviso: "Sono entusiasta di aver prolungato il mio contratto con il Benetton Treviso - ha fatto sapere attraverso Instagram -, un club al quale piacciono le sfide, proprio come me, e che ha fame di risultati storici che speriamo di raggiungere già prossimamente andando ai playoff. Felice di continuare questo viaggio". Il pilone teramano è già alla seconda stagione con Treviso, dop aver vinto a 19 anni lo scudetto con. il Calvisano. In maglia azzurra, oltre ad essere stato capitano della selezione Under 20 (disutando due Mondiali juniores ed è stato inserito da World Rugby nella squadra ideale) vanta altre precedenti convocazioni con l'Italia maggiore e già lo scorso anno al Sei Nazioni, torneo in cui quest'anno ha partecipato, a fine febbraio, a Roma contro l'Irlanda.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter