Gaia torna in pista e fa subito record italiano sui 1.000 indoor

La Sabbatini impegnata a Birmingham nel World Athletic Tour 2022, ‘brucia’ di un secondo il precedente primato stabilito nel 2014 TERAMO – Era alla prima uscita stagionale ma ha voluto subito strabiliare dopo un magico 2021: Gaia Sabbatini ha scelto il palcoscenico di Birmingham del World Athletic Tour 2022 per cogliere il nuovo primato italiano sui 1.000 metri indoor, battendo di quasi un secondo il vecchiop rimato che apparteneva a Margherita Magnoni che lo aveva stabilito nel 2014. Gaia ha chiuso al quarto posto una gara strabiliante, ancora una volta…

Continua a leggere

Per Gaia a Losanna nella Diamond League arriva un 9° posto

Prova coraggiosa dell’atleta teramana che regge il ritmo dell’etiope vincitrice fino ai 200 metri finali LOSANNA – E’ nona con il tempo di 4’10″61 Gaia Sabbatini nei 1.500 metri della tappa di Losanna della Wada Diamond League, vinti dall’etiope Freweyni Gebreezibeher con 4’02″24, che ha preceduto l’australiana Hall di 69 centesimi e la statunitense Josette Norris (4’03″27). L’atleta teramana ha retto bene ancora una volta il campo delle migliori, correndo tra il 6° e il 5° posto fino ai 200 metri finali dove il più alto ritmo imposto dalle battistrada…

Continua a leggere

Grande Gaia, ma il record e il secondo tempo della storia dopo la Dorio non la portano in finale

Ottavo posto per la Sabbatini che segna il miglior crono italiano in una Olimpiade (era della Pigni nel bronzo 1972): per lei è standing ovation TERAMO – Fenomenale Gaia Sabbatini a Tokyo nella semifinale dei 1.500 metri femminili: fa record personale con 4’02″25 (miglior tempo dal 1984!), diventa la seconda italiana di sempre dopo Gabriella Dorio nella specialità, ma l’ottavo posto nella batteria non le permette la qualificazione alla finalissima del 6 agosto. Gaia con il suo tempo ha migliorato il record olimpico italiano che era fermo al 1972 con…

Continua a leggere

FOTO/ Gaia a Tokyo vola tra le grandi: quarta in batteria, è in semifinale!

La teramana con autorevolezza fa la sua splendida gara e resiste anche al rischio di una caduta. Il 4 agosto sarà in palio un posto in finale TERAMO – La sua Olimpiade è già storica, perché Gaia non è dovuta nemmeno ricorrere ai ripescaggi per centrre la semifinale dei 1.500 metri femminili a Tokyo 2020. La teramana ha corso con autorità, com’è nel suo stile, per niente intimorita dal palcoscenico e del fatto di essere tra mostri sacri della specialità. Attendista e molto concentrata, soprattutto quando si è trattato di…

Continua a leggere

FOTO/ Con l’oro di ‘Gimbo’ Tamberi nel salto in alto esulta anche l’Abruzzo

Olimpiadi: vince l’azzurro cresciuto nell’Atletica Vomano di Morro d’Oro nella giornata storia per l’atletica italiana TERAMO – Nella magica e storica notte d’agosto di Tokyo esulta e piange di commozione anche l’Abruzzo per la medaglia d’oro di Gianmarco Tamberi nel salto in alto maschile. L’atleta cresciuto con l’Atletica Vomano, che oggi corre con le Fiamme Oro Padova, allenato dal papà Marco, maestro di talenti del sodalizio sportivo di Morro d’Oro, sulle spalle la bandiera italiana, ha portato in alto anche il nome del’Abruzzo, quando i telecronisti hanno ricordato la sua…

Continua a leggere

Gaia è campionessa d’Europa! Festa per lei con il tricolore sulle spalle

L’atleta teramana domina a Tallinn sui 1.500 metri a dieci giorni dalle Olimpiadi TERAMO – Gaia Sabbatini è campionessa europea Under 23 dei 1.500 metri! La sua corsa strabiliante a Tallinn, in Estonia, ha colorato di azzurro anche il cielo dell’Estonia, mentre Matteo Berrettini chiudeva il primo set in vantaggio su Djokovic a Wimbledon. Alla stessa ora, Gaia ha presentato il suo biglietto da visita all’accettazione delle Olimpiadi di Tokyo 2020. E il suo successo è completato dalla compagna di gara, Marta Zenoni che ha chiuso alle spalle di Gaia,…

Continua a leggere

Sabbatini, qualificazione in scioltezza. Domenica la finale continentale

Gaia gareggia nei 1.500 agli Europei U23 a Tallin TERAMO – E’ un buon risultato quello ottenuto da Gaia Sabbatini nel gruppo di qualificazione dei 1.500 metri femminili ai campionati europei Under 23 in corso a Tallin in Estonia. L’atleta teramana, fresca di convocazione per le Olimpiadi di Tokyo, ha concluso al secondo posta la sua batteria di qualificazione senza forzare sui tempi, ma centrando comodamente la qualificazione alla finale continentale, in programma domenica mattina

Continua a leggere

Normanno non finisce di stupire: dopo il titolo italiano, ecco quello europeo di duathlon (a 71 anni)

Di Gennaro in Romania non trova rivali nelle due prove di corsa e in quella di bike, superandosi dopo il 3° posto del 2014 TERAMO – E’ l’alloro che mancava a Normanno Di Gennaro: dopo aver centrato il podio da terzo classificato nel 2014, l’iron man’ del fondo teramano, a 71 anni ha vinto il campionato europeo di Triathlon Duathlon ai Campionati continentali di Targu Mures in Romania. Nella categoria 70-74 anni, Di Gennaro si è rivelato il più forte e resistente, chiudendo in 2 ore, 31 minuti e 44…

Continua a leggere

Gaia sarà a Tokyo 2020! Sarà la terza atleta di Teramo alle Olimpiadi

La Sabbatini convocata tra le 35 azzurre. A 22 anni correrà i 1.500 tra le grandi del pianeta. Silvino nel 1972 vinse il bronzo, Pedicone fu a Mosca ’80 TERAMO – La notizia è di quelle che fanno battere il cuore per l’emozione e scorrere anche un brivido di commozione per averla vista crescere e meritare tutto quello che dovrà ancora venire: Gaia Sabbatini è tra le 35 donne azzurre convocate per le Olimpiadi di Tokyo. Quarantanove anni (anche se l’edizione si chiamerà Tokyo 2020) dopo Anselmo Silvino (che gareggiò…

Continua a leggere

VIDEO/ Gaia in lacrime tra le grandi: le Olimpiadi di Tokyo sono a 3 centesimi

Al Golden Gala sbriciola il record personale di oltre 4 secondi ma può sentirsi già in Giappone. E festeggia 22 anni TERAMO – Gaia a fine gara si presenta all’intervista della Rai in lacrime: ha da poco concluso i 1.500 metri al Golden Gala di Firenze con il tempo di 4’04″”23, che migliora il suo primato personale di quasi 4 secondi (era di 4’08″14, stabilito poche settimane fa al Golden Spike di Ostrava, in Cechia) ma è appena più alto del 4’04″20 che costituisce il minimo per partecipare alle Olimpiadi…

Continua a leggere