Domani il consiglio comunale dedicato al ricordo di Massimo Speca

Alla presenza dei famigliari del capogruppo Pd scomparso sabato scorso, l’introduzione del presidente Melarangelo e gli interventi dei capigruppo. La commemorazione finale del sindaco D’Alberto, seduta aperta al pubblico e in diretta streaming TERAMO – Domani la seduta del Consiglio comunale di Teramo, convocata alle 8:30 al Parco della Scienza, come anticipato nell’ordinanza che proclamava il lutto cittadino, sarà interamente dedicata al ricordo di Massimo Speca, il capogruppo consiliare del Partito Democratico, prematuramente scomparso a soli 40 anni sabato scorso per un malore improvviso. Alla presenza dei familiari di Massimo…

Continua a leggere

Tornano a illuminare i lampioni della storica sede delle Poste

Si riaccendono dopo decenni in via Paladini e via Forti: i pali in ghisa furono costruiti nelle fabbriche Adone TERAMO – Dopo decenni sono tornati ad illuminarsi gli storici lampioni della sede centrale della Poste in via Paladini e via Forti. I quattro antichi pali in ghisa, forgiati nelle fabbriche Adone della Gammarana, ciascuno con i cinque punti luce a palla ‘calda’, hanno rischiarato le vie, tornando a donare splendore anche di notte all’antico palazzo realizzato dall’architetto teramano Vincenzo Pilotti nel 1928 (con maestranze tutte locali). All’accensione, accolta con un…

Continua a leggere

Toni da osteria in consiglio, in arrivo ‘cartellini’ gialli e rossi INTERVISTA

melarangelo alberto

Melarangelo, presidente dell’assise civica, è propenso ai provvedimenti disciplinari TERAMO – I toni usati in consiglio comunale nell’ultima seduta per il question time non sono consoni alla democrazia rappresentativa che la sala consiliare esprime. Le polemiche all’indomani sono aspre dopo le scaramucce verbali, sopra i toni, tra i consiglieri Fracassa, Verzilli e l’assessore Verna. Ci sono stati vari passaggi con toni troppo aspri, in particolare fuori microfono: noi stiamo dando l’esempio ai cittadini, serve maggior rispetto delle regole – dice il presidente del Consiglio, Alberto Melarangelo -. Ho chiesto di…

Continua a leggere

Il ricordo di Alberto Pepe, “costruttore dell’Europa dell’Oggi”

Nel giorno della memoria, il nipote Alberto Melarangelo ricorda il nonno martire TERAMO L’Olocausto, la Shoah, il giorno della memoria. Teramo ricorda Alberto Pepe, il martire teramano deportato e morto nel campo di concentramento di Unterluss nell’aprile 1944, dopo essere stato catturato dai tedeschi nel settembre 1943. Ce lo ricorda la ‘pietra d’inciampo’, il cubetto in porfido ricoperto da una lamella d’ottone, che l’artista tedesco Gunter Demnig pose il 12 gennaio del 2016 sotto l’ultima abitazione di Pepe, in via del Castello, a Teramo. “Monito – ha detto il sindaco…

Continua a leggere