Chiede l’estratto conto e scopre l’ammanco: bufera sull’impiegato delle Poste, spariti 400mila euro

Castiglione Messer Raimondo: sospeso e denunciato l’unico dipendente dell’ufficio. Si sospettano anni e anni di ‘prelievi’ CASTIGLIONE M.R. – La curiosità, legittima, di un’anziana correntista, affezionata da anni a Poste Italiane, è stata la mano che ha scoperchiato il pentolone di un maxi ammanco nella casse postali, del quale adesso è chiamato a rispondere il direttore (e unico dipendente) dell’ufficio di via Roma, proprio all’ingresso del paese di Castiglione Messer Raimondo. Nel centro teramano della Val Fino, mentre il Covid faceva strage di poveri anziani nella sua prima micidiale ondata…

Continua a leggere